00:14 23 Settembre 2018
Forze di sicurezza afghane. Afghanistan,  11 gennaio 2015

Afghanistan, paese “non in grado di gestire la sicurezza senza aiuto”

© AP Photo / Rahmat Gul
Mondo
URL abbreviato
0 01

Per l’inviato russo alla Nato, è “particolarmente allarmante” la presenza - al momento 4.000, e in crescita - dei terroristi dello Stato Islamico sul territorio afgano

Le forze di sicurezza afgane sono incapaci di gestire la propria situazione interna senza aiuto esterno da quando quattromila militanti dello Stato Islamico sono entrati nel paese.

Lo ha affermato Alexander Grushko, inviato permanente russo presso la Nato, in un post pubblicato oggi sulla propria pagina Twitter ufficiale.

Il bombardamento dell'ospedale a Kunduz — ha commentato Grushko — "è stato una doccia fredda per chi è qui, nel quartier generale della Nato, e nessuno lo nasconde".

 

Truppe USA in Afghanistan
Truppe USA in Afghanistan

La città — ha proseguito — "è stata conquistata da un numero di forze piuttosto esiguo e le forze di sicurezza nazionali hanno finito per trovarsi in una situazione molto difficile. È evidente che — ha sottolineato Grushko — non sono in grado di gestire certe sfide senza un contributo dall'esterno".

"Non solo assistiamo a un rafforzamento del movimento talebano, ma il fatto che anche lo Stato Islamico sia riuscito a infiltrarsi in Afghanistan è particolarmente allarmante". Stando ai dati preliminari, sarebbero all'incirca quattromila — ha concluso Grushko — i militanti dello Stato islamico che si trovano già in Afghanistan, "e il loro numero è in crescita".

Correlati:

Il caos in Medio Oriente? colpa delle campagne dei paesi NATO nella regione - live
Afghanistan, NATO ammette di aver colpito per errore ospedale di “Medici Senza Frontiere”
In Afghanistan istruttori USA e UK addestrano jihadisti dalla Russia
Medici Senza Frontiere chiede a Russia aiuto per inchiesta su crimine USA in Afghanistan
Militari USA si scusano per il bombardamento dell'ospedale di Kunduz in Afghanistan
Tags:
Vittime, Bombardamento ospedale a Kunduz, ISIS, NATO, Alexander Grushko, Afghanistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik