15:01 21 Novembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 0°C
    Il capo dello Stato Islamico Abu Bakr al-Baghdadi

    Lo sceicco misterioso. Che cosa sappiamo di al-Baghdadi?

    © AP Photo/ Militant video
    Mondo
    URL abbreviato
    0 55021

    Il leader dei terroristi dello “Stato islamico” Abu Akr al-Baghdadi è stato ferito durante un raid dell’aeronautica dell’Iraq ed è ricoverato in ospedale. Il suo futuro rimane un mistero. Come anche il suo passato.

    Dopo il discorso che al-Baghdadi ha pronunciato a Mosul, quando il capo di ISIS ha proclamato la nascita del "califfato", le sue immagini sono state pubblicate dalla stampa di tutto il mondo. Tuttavia il britannico The Indipendent osserva che esistono soltanto due fotografie ufficialmente riconosciute come foto di al-Baghdadi. Una ce l'ha il governo dell'Iraq, l'altra, scattata dopo l'arresto del combattente nel 2004, è conservata negli archivi militari degli Stati Uniti. Sulle reti sociali compare un'infinità di foto, ma è praticamente impossibile confermare che si tratta proprio del leader dello "Stato islamico", pertanto, tutto sommato, questo personaggio rimane un grosso mistero.

    Secondo le informazioni dei servizi americani e iracheni, al-Baghdadi ha studiato la storia dell'islam presso una delle università di Baghdad, conseguendo il dottorato in teologia. Le persone che lo conoscevano negli anni dell'università dicono che da giovane non dimostrava le doti di leadership. "Era timido e modesto, stava sempre solo", — dice Ahmad al-Dabash, fondatore e uno dei leaer dell'Esercito Islamico in Iraq, che ha studiato insieme al leader dell'ISIS.

    "Non interessava a nessuno. Qualche volta veniva in moschea per pregare, ma non se ne accorgeva nessuno", — ha detto al-Dabash in un'intervista a The Telegraph.

    In ottobre 2011 il Dipartimento di Stato USA ha ufficialmente incluso Abu Bakr al-Baghdadi nella lista dei terroristi più pericolosi, offrendo per la sua cattura una taglia di 10 milioni di dollari. Di più — 25 milioni — gli americani erano disposti a pagare soltanto per la testa di Ayman al-Zawahiri, diventato leader di Al-Qaida dopo la morte di Osama bin Laden.

    Nel 2014 la rivista Forbes ha incluso il leader dell'autoproclamato "Stato islamico" nella lista dei personaggi più influenti all'età al di sotto di 50 anni. La rivista rilevava che i combattenti di al-Baghdadi, in tempi brevissimi, erano riusciti ad occupare una notevole parte della Siria orientale e vasti territori in Ovest dell'Iraq. Si parlava anche di successi finanziari dei terroristi. Secondo le informazioni dei giornalisti, il mercato nero del petrolio fruttava all'ISIS 1 milione di dollari al giorno.    

    Correlati:

    ISIS, il leader Al-Baghdadi è sfuggito al raid dell'Aviazione irachena
    Raid dell'Aviazione irachena su convoglio ISIS: mistero su sorte al-Baghdadi
    Tags:
    ISIS, Abu Akr al-Baghdadi
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik