06:34 22 Novembre 2017
Roma+ 7°C
Mosca0°C
    Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg

    Nato pronta a dispiegare forze militari in Turchia

    © AP Photo/ Mindaugas Kulbis
    Mondo
    URL abbreviato
    4489114

    A margine della ministeriale della Nato, Stoltenberg chiede alla Russia di appoggiare un ruolo cooperativo nel dialogo politico in Siria e di non sostenere il regime di Assad.

    La Nato è "in grado e pronta a difendere tutti gli alleati, compresa la Turchia, contro ogni minaccia".

    Così Jens Stoltenberg, segretario generale dell'Alleanza Atlantica, stamani a margine della riunione dei ministri della Difesa della Nato, dedicata principalmente all'escalation militare in Siria.

    Nel meeting si discuterà anche dell'apertura di due nuovi centri di comando della Nato, in Ungheria e Slovacchia. In agenda è previsto anche un incontro con il ministro della Difesa della Georgia. Quest'ultimo paese, secondo Stoltenberg, è "sempre più in stretta cooperazione con la Nato".

    Jens Stoltenberg ha chiesto alla Russia di "svolgere un ruolo costruttivo e cooperativo nella lotta contro lo Stato islamico e di non sostenere il regime di Assad. Perché sostenere il regime non è un contributo costruttivo a una soluzione politica pacifica e duratura in Siria".

    La Nato, ha dichiarato il segretario generale, è quindi pronta a "dispiegare le proprie forze anche in Turchia, se necessario".

    Quanto alle violazioni dello spazio aereo turco da parte di velivoli russi, Stoltenberg ha confermato di averne discusso con le autorità di Ankara.

    "Stiamo costantemente valutando la situazione anche con il governo turco, ho incontrato il ministro degli Esteri turco solo un paio di giorni fa e continueremo a stare a stretto contatto con loro, e a valutare costantemente se c'è bisogno di fare qualcosa di più", ha commentato il segretario dell'Alleanza Atlantica. 

    Correlati:

    Zakharova: Le azioni della NATO minano la stabilità in Europa
    Cremlino avverte: avvicinamento NATO verso Russia deplorevole e provoca reazioni
    “La NATO ha le infrastrutture per ospitare le sue forze nei suoi confini meridionali”
    Tags:
    Cooperazione, NATO, Bashar al-Assad, Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik