08:58 21 Novembre 2017
Roma+ 8°C
Mosca0°C
    Caccia russi a Latakia - Siria (foto esclusiva di Sputnik)

    La Russia accusa gli USA di cercare pretesti per rinunciare alla lotta contro ISIS

    © Sputnik. Dmitriy Vinogradov
    Mondo
    URL abbreviato
    162769587

    Gli Stati Uniti, rifiutandosi di condividere i dati di intelligence con la Russia sulle posizioni dei militanti di ISIS, sfruttano un pretesto per rinunciare alla lotta contro i terroristi, ha dichiarato ai giornalisti oggi il portavoce del ministero della Difesa, il generale Igor Konashenkov.

    Così ha commentato le dichiarazioni dell'ambasciatore statunitense alla NATO Douglas Lute, che si è rifiutato di condividere i dati di intelligence degli Stati Uniti con la Russia relativi alle posizioni di ISIS in Siria a seguito del "sostegno di Mosca al regime di Assad."

    "I nostri partner di altri Paesi che vedono in ISIS il vero nemico da distruggere incondizionatamente, ci aiutano attivamente fornendoci dati sui depositi d'armi, centri di comando e campi di addestramento dei terroristi. Coloro che hanno, a quanto pare, un parere diverso su questa organizzazione terroristica, sono costantemente alla ricerca di scuse e pretesti per rinunciare alla cooperazione nella lotta contro il terrorismo internazionale", — ha sottolineato Konashenkov.

    Ha sottolineato che l'Aviazione militare russa in Siria distrugge le infrastrutture di ISIS non per l'interesse particolare di qualcuno, ma per combattere il terrorismo internazionale.

    Tags:
    Opposizione, Cooperazione militare, Terrorismo, raid della Russia in Siria, Il Ministero della Difesa, NATO, ISIS, Servizi Segreti, Bashar al-Assad, Douglas Lute, Igor Konashenkov, USA, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik