10:20 25 Novembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca-6°C
    Ospedale di Medici Senza Frontiere in fiamme a Kunduz

    Medici Senza Frontiere chiede a Russia aiuto per inchiesta su crimine USA in Afghanistan

    © AP Photo/ Médecins Sans Frontières
    Mondo
    URL abbreviato
    0 455140

    “Medici Senza Frontiere” (MSF) ha chiesto alla Russia di convocare una commissione indipendente per indagare il bombardamento dell'ospedale dell'organizzazione a Kunduz avvenuto il 3 ottobre, ha riferito a RIA Novosti Francoise Salinger, consulente legale della ONG.

    "Abbiamo inviato delle lettere a tutti i Paesi che riconoscono la Convenzione di Ginevra. Anche alla Russia", — ha detto.

    Secondo Salinger, "Medici Senza Frontiere" spera che i Paesi si riuniscano per convocare una commissione che garantisca l'indipendenza e l'obbiettività dell'inchiesta.

    "Coloro che condurranno le indagini devono essere completamente indipendenti, gli Stati non lo sono", — ha aggiunto. (Qui l'intervista alla presidente di MSF a Bruxelles)

    In precedenza i rappresentanti di MSF avevano riferito di aver fatto un appello ai 76 Paesi che aderiscono alla commissione umanitaria internazionale d'inchiesta (International Humanitarian Fact-Finding Commission). La Russia è membro della Commissione a partire dal 29 settembre 1989. Tra i Paesi aderenti figurano Ucraina, Arabia Saudita, Qatar, Lituania, Francia, Germania, Gran Bretagna, Belgio e Bielorussia.

    Tags:
    Diritti Umani, Giustizia, Indagine sul bombardamento di Kunduz, Bombadamento su ospedale di Kunduz, Talebani, Aviazione, Medici Senza Frontiere, Francoise Salinger, Afghanistan, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik