13:08 19 Novembre 2018
Afghanistan, ospedale di Kunduz bombardato dalla NATO

“Medici senza frontiere”: a Kunduz sono morti dei bambini

© AFP 2018 / Shah Marai
Mondo
URL abbreviato
107

Tra le vittime dell’attacco sull’ospedale MSF a Kunduz, in Afghanistan, ci sono dei bambini che sono bruciati vivi durante il bombardamento, ha detto all’agenzia RIA Novosti il presidente del Centro operativo dell’organizzazione a Bruxelles, Meinie Nicolai.

Secondo la rappresentante, l'attacco aereo sull'ospedale è cominciato sabato mattina ed è continuato più di un'ora. Le bombe hanno causato un forte incendio.

"Quando l'edificio ha preso fuoco, il personale ha cominciato a correre fuori. Più tardi abbiamo constatatato che 10 persone sono morte, 6 erano in terapia intensiva e non potevano lasciare l'edificio. Alcuni sono bruciati vivi, tra questi anche dei bambini. Sono morti anche 12 collaboratori MSF. In tutto l'attacco ha provocato 22 morti e 37 feriti", — ha detto Meinie Nicolai, aggiungendo che le indagini promosse dagli USA non le sembrano "sufficientemente oggettive".

Un'indagine congiunta è stata aperta da USA e Afghanistan. Sull'accaduto stanno indagando anche il Pentagono e la NATO.    

Correlati:

Medici Senza Frontiere: Le indagini di Nato e USA su Kunduz non sono indipendenti
Afghanistan, Mosca chiede indagine immediata su attacco a Kunduz
Bombardamento di Kunduz, MSF chiede inchiesta indipendente
Tags:
Indagine sul bombardamento di Kunduz, Medici Senza Frontiere
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik