10:15 25 Novembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca-6°C
    La gente dopo la sparatoria del 1 ottobre a Roseburg, OregonLa gente vicino all'entrata nell'Umpqua Community College, a Roseburg, dopo la sparatoria del 1 ottobre

    USA, ancora una sparatoria in un college: 10 morti

    © AFP 2017/ Cengiz Yar Jr. © AP Photo/ Ryan Kang
    1 / 2
    Mondo
    URL abbreviato
    113511

    Un ragazzo 26enne ieri pomeriggio è entrato al Community College di Roseburg, in Oregon ed ha aperto il fuoco sugli studenti, facendo 10 vittime e 7 feriti prima di venire ucciso dalla polizia.

    Ancora una strage armata in un college americano. Ai numerosi episodi registrati negli Stati Uniti in questi anni si aggiunge da oggi la vicenda dell'università pubblica di Roseburg, in Oregon, dove un uomo armato ieri ha ucciso 9 persone prima di essere colpito a morte dalla polizia.

    Intorno alle 10 di mattina una telefonata avvertiva di una sparatoria in corso all'università di Umpqua, nella cittadina di Roseburg. Due ore dopo l'attentatore, individuato nel 26enne Chris Harper Mercer, veniva ucciso nel corso di uno scontro a fuoco con la polizia.

    Secondo le prime testimonianze raccolte tra i sopravvissuti, ma non ancora ufficialmente confermate dalla ricostruzione della polizia, l'aggressore avrebbe chiesto la fede religiosa alle sue vittime prima di aprire il fuoco. Quella di Roseburg è la 45esima sparatoria avvenuta all'interno di una scuola negli Stati Uniti dal solo inizio di quest'anno. 

    Correlati:

    USA, sparatoria in chiesa: 9 vittime
    Tags:
    Omicidi, Morte, sparatoria, Roseburg, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik