11:48 14 Novembre 2018
Caccia Su-25

"La Russia potrebbe usare le basi in Crimea per attaccare ISIS in Siria"

© Sputnik . Alexei Druzhinin
Mondo
URL abbreviato
1180

La base del reggimento delle forze aeree, che parteciperanno all'operazione in Siria sarà costiuita dai caccia “Su-25” e “Su-24”, ritiene l'esperto militare russo Konstantin Sivkov.

La Russia formerà in Siria un reggimento misto di 40-60 caccia "Su-24", "Su-25" e "Su-34", così come invierà 2 battaglioni a difesa della base aerea russa, ritiene il presidente dell'Accademia di Studi Geopolitici Konstantin Sivkov.

Ha aggiunto che tra i velivoli della flotta verranno sfruttati maggiormente i caccia bombardieri "Su-25" e "Su-24".

"Forse saranno inoltre inviati una squadriglia di caccia "Su-34" e diversi sistemi di difesa antiaerea. Così si formerà un reggimento aereo misto, con 2 squadroni d'attacco di aerei d'attacco, uno o due squadroni di bombardieri e uno o due squadroni di caccia," — ha detto l'esperto. le azioni di ricognizione, a suo avviso, saranno limitate dall'uso di uno squadrone di aerei di ricognizione e droni.

Inoltre Sivkov non ha escluso il coinvolgimento delle base aeree della Crimea.

"Forse i bombardieri a lungo raggio sfrutteranno le basi in Crimea, ma in questo caso dovranno volare sopra il Mar Caspio e poi attraverso l'Iran, dal momento che la Turchia difficilmente farà passare i nostri aerei," — ha detto l'esperto.

Ha inoltre sottolineato che i piloti russi, molto probabilmente, non interagiranno con quelli americani, mentre divideranno il campo d'azione con le forze aeree di Iraq e Iran.

"Questa operazione non si svolgerà sicuramente con gli americani. Si divideranno con l'Iran e l'Iraq le zone di azione e si fisseranno gli obiettivi," — ha detto Sivkov.

Tags:
Sicurezza, Sukhoi, Esercito russo, Aviazione, ISIS, Turchia, Iran, Iraq, USA, Crimea, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik