22:02 20 Novembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 2°C
    Ministro degli Esteri svizzero Didier Burkhalter

    Svizzera: via le sanzioni, se migliora la situazione in Ucraina

    © REUTERS/ Ruben Sprich
    Mondo
    URL abbreviato
    135571

    Il ministro degli Esteri della Svizzera Didier Burkhalter ha rilevato che l’Occidente deve ritirare le sanzioni imposte alla Russia, se migliora la situazione in Ucraina.

    "Crediamo che sia molto importante che le sanzioni, introdotte a seguito della crisi in Ucraina, vengano ritirate, se la situazione in Ucraina migliorerà. Ciò significa che la Svizzera, già da tempo, sta portando avanti una politica autonoma in tema di sanzioni", — ha dichiarato Burkhalter nell'intervista che ha rilasciato all'agenzia Sputnik ai margini dell'Assebmela dell'ONU a New York.

    I rapporti tra Russia e Occidente sono peggiorati a seguito della situazione in Ucraina. Alla fine di luglio 2014 UE e Stati Uniti, che in precedenza avevano introdotto delle restrizioni individuali contro alcuni cittadini e aziende della Russia, sono passati alle sanzioni contro interi settori dell'economia russa. In risposta Mosca ha limitato le importazioni dei generi alimentari dai paesi che hanno aderito alle sanzioni. In luglio 2015, dopo il rinnovo delle sanzioni occidentali, Russia ha prorogato l'embargo alimentare di un altro anno, fino al 5 agosto 2016.

    Il 17 settembre, citando alcuni non meglio precisati funzionari americani ed europei, l'agenzia Bloomberg ha comunicato che Bruxelles e Washington intendono lasciare in vigore le sanzioni anche nel 2016.    

    Correlati:

    Con le sanzioni la Russia ce la farà lo stesso, non si discute
    Europa orientale contro Parigi e Berlino sulle sanzioni verso la Russia
    Lavrov: sanzioni da parte di UE non favoriscono cooperazione
    Tags:
    Sanzioni alla Russia, Ministro delgi Esteri svizzero
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik