23:19 23 Novembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca-4°C
    Treno di profughi in Serbia

    Affondo di Amnesty contro la UE sulla crisi dei profughi

    © AFP 2017/ Robert Atanasovski
    Mondo
    URL abbreviato
    221715

    La decisione dell'Unione Europea di stanziare 1 miliardo di euro per i profughi ha trovato il supporto da parte dell'organizzazione dei diritti umani “Amnesty International”. Tuttavia, l'organizzazione ha esternato la sua delusione per i risultati complessivi dell'ultimo vertice straordinario della UE sulla crisi migratoria.

    "Serviva un nuovo approccio coraggioso e di prospettiva. Invece resta in piedi una strategia fallimentare. La proposta di destinare 1 miliardo di euro ai Paesi che accolgono i profughi è un passo positivo, sebbene le promesse siano deludenti," — ha così espresso il suo parere John Dalhuisen, direttore di "Amnesty International" in Europa.

    Ha inoltre sottolineato che i leader europei non sono riusciti ad accordarsi su questioni importanti come la fornitura di vie sicure per il transito dei migranti in Europa e la ripresa di un sistema efficiente per la concessione dello status di rifugiato.

    Secondo Dalhuisen, al contrario nel vertice i leader europei si sono concentrati su come aiutare i profughi al di fuori dell'Europa. Per l'attivista dei diritti umani questo approccio ignora la vera natura della crisi migratoria.

    Tags:
    migranti, profughi, Politica, Società, Crisi dei migranti, Amnesty International, Unione Europea, John Dalhuisen, Europa
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik