23:23 23 Novembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca-4°C
    Mondo

    USA spiano diplomatici dell'Iran all'ONU e durante eventi internazionali con Israele

    Mondo
    URL abbreviato
    0 22723

    Erano finite nel mirino della NSA le telefonate e la corrispondenza, così come le camere d'albergo, di tutti i 143 membri della delegazione iraniana, tra cui il presidente Mahmoud Ahmadinejad in carica in quel periodo, che avevano partecipato alla 62° Assemblea Generale dell'ONU a New York nel 2007, riferisce la NBC.

    Gli eventi legati alle intercettazioni dei diplomatici iraniani di alto rango sono stati ricordati in un'intervista dell'edizione persiana di Sputnik di Hossein Sheikholeslam, rappresentante della delegazione iraniana presso l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2007 e consigliere del presidente del Mejlis (Parlamento dell'Iran) per la politica internazionale:

    "Questa storia è la conferma di due fatti. In primo luogo, la NSA dopo aver raccolto le informazioni le passa al Mossad. In secondo luogo oggi tra i servizi segreti degli Stati Uniti e di Israele manca il più alto livello di fiducia e cooperazione.

    Non c'è dubbio che i dipendenti della NSA assicurino e continuino a fornire informazioni alla parte israeliana nei principali eventi e negoziati con la partecipazione di delegazioni iraniane di alto rango. E' avvenuto a New York nel 2007 ed anche successivamente. Prendete ad esempio la vicenda della intercettazioni dei diplomatici iraniani durante i negoziati tra l'Iran e il sestetto di mediatori a Vienna quest'anno. Secondo i miei dati, le intercettazioni venivano fatte contemporaneamente dagli americani e dagli israeliani. Il "Mossad" ha persino elaborato ed utilizzato un virus informatico per le sue attività (il virus è stato scoperto a giugno da un'equipe di esperti della società informatica russa "Kaspersky Lab", ndr).

    C'è ancora la questione di fiducia tra l'intelligence americana e israeliana. Tel Aviv, dopo lo scoppio dello scandalo del virus, fa capire di non potersi affidare completamente sulle informazioni ricevute dal suo alleato d'oltreoceano. Pertanto i servizi segreti israeliani hanno dovuto ottenere per conto proprio le informazioni segrete, letteralmente sotto il naso degli americani. Ma Teheran ha reagito all'attacco del virus "Stuxnet" nel 2010, rafforzando la propria tecnologia informatica. Oggi i nostri sistemi antivirus operano in modo efficiente, senza intoppi.

    Tuttavia questa vicenda delle intercettazioni e la successiva storia dei virus informatici invitano i membri di alto rango delle nostre delegazioni ad essere vigili, per non finire vittima di provocazioni e lavorare infruttuosamente. In particolare in occasione della prossima Assemblea generale delle Nazioni Unite."

    Tags:
    Spionaggio, Servizi segreti USA, Servizi Segreti, Mossad, NSA, ONU, Mahmoud Ahmadinejad, Israele, USA, Iran
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik