14:21 23 Novembre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-3°C
    Raindrops are seen on the badge of a diesel Volkswagen Passat in central London, Britain September 22, 2015

    Volkswagen avvertì clienti USA: Emissioni a rischio

    © REUTERS/ Stefan Wermuth
    Mondo
    URL abbreviato
    0 20022

    Nel giorno in cui l'ad Winterkorn da le proprie dimissioni, nuove indiscrezioni sulla truffa delle emissioni inquinanti dei motori diesel della casa automobilistica tedesca.

    Volkswagen of America aveva avvertito lo scorso aprile i clienti USA della necessità di richiamare le auto per "problemi di emissioni". A riferirlo è oggi l'agenzia di stampa Reuters, che rivela così come l'azienda di Wolfsburg fosse perfettamente a conoscenza dei rischi che correva dopo avere installato sulle sue vetture il software che consentiva di "truccare" i test in materia di inquinamento atmosferico.

    Ai proprietari di auto diesel Volkswagen e Audi veniva chiesto di poter intervenire per allestire sulle vetture un nuovo software in grado di ottimizzare le emissioni "per renderle più efficienti".

    Quello che l'azienda ovviamente non ha detto ai propri clienti americani è che la lettera era in realtà un tentativo di "regolarizzare" i propri motori, dopo le prime perplessità mostrate dalle autorità americane sulle differenze riscontrate tra i test in laboratorio ed i livelli di emissioni effettivamente prodotti dai diesel della casa automobilistica tedesca. 

    Correlati:

    Caso Volkswagen, Berlino sapeva?
    Caso Volkswagen, la Francia chiede un'inchiesta europea
    Volkswagen crolla in Borsa dopo lo scandalo diesel
    Tags:
    inquinamento, emissioni, Volkswagen, Martin Winterkorn, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik