18:16 26 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 47
Seguici su

Attualmente una delegazione egiziana formata da alti funzionari dello Stato sta conducendo negoziati a Parigi per l'acquisto delle due portaelicotteri "Mistral" che la Francia ha rifiutato di consegnare alla Russia.

Secondo il quotidiano francese "La Tribune", citando diverse fonti, i negoziatori egiziani hanno ottenuto il mandato per condurre trattative a nome dal presidente Abdel Fattah el-Sisi. Oltre alle "Mistral", Il Cairo vorrebbe acquistare dalla Francia 2 corvette "Gowind".

I negoziati procedono a rilento per il fatto che l'Egitto considera troppo alto il prezzo richiesto dalla parte francese. Nonostante la contrattazione sia peculiare in una trattativa commerciale, il costruttore francese "DCNS" non può lasciarsi sfuggire l'occasione, in quanto è sull'orlo del baratro finanziario e non ha alcun margine di manovra. La settimana scorsa l'Egitto aveva quasi rinunciato all'affare, tuttavia con enormi sforzi le trattative sono riprese, scrive il giornale.

Secondo i giornalisti, nel caso l'affare vada in porto, l'Egitto potrebbe schierare le portaelicotteri nel Mar Rosso e nel Mediterraneo per un possibile intervento nei conflitti in Libia e Yemen.

Tags:
Economia, Difesa, Sicurezza, DCNS, Marina Militare, Abdel Fattah al-Sisi, Yemen, Libia, Russia, Francia, Egitto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook