11:16 23 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 8°C
    Dopo gli bombardamenti a Sana'a, la capitale dello Yemen

    Yemen, raid aerei sui civili

    © REUTERS/ Khaled Abdullah
    Mondo
    URL abbreviato
    0 19814

    Incessanti i bombardamenti sulla popolazione yemenita della coalizione guidata dall’Arabia Saudita.

    Un altro raid della coalizione internazionale a guida saudita nella capitale yemenita Sana'a uccide ancora. Il bilancio provvisorio è per ora di almeno 21 civili caduti e decine di persone ferite. A causare l'ennesima strage di civili sono stati due missili lanciati da un jet, distruggendo quattro case ad al-Sabeen, nella zona sud di Sana'a.

    Secondo una fonte medica, il bilancio è destinato ad aumentare perché "altre persone sono scomparse". Le squadre di soccorso infatti stanno cercando di trovare le vittime sotto le macerie.

    Intanto, il primo ministro, Khaled Bahah, intende avviare un processo di ricostruzione delle forze armate. Bahah è tornato ad Aden la scorsa settimana insieme ad altri sette ministri del suo gabinetto e ha promesso di liberare la città di Taez dagli Houthi, con l'aiuto della coalizione guidata dall'Arabia Saudita, che ora si prepara agli attacchi più duri dall'inizio dei bombardamenti, iniziati il 26 marzo.

    Il presidente yemenita, Abd Rabbo Mansour Hadi, è invece rientrato proprio oggi ad Aden con un aereo proveniente da Riyad. 

    Correlati:

    L’Arabia Saudita non si ferma, è strage in Yemen
    Yemen tra attentati e guerra, Isis alleato di chi?
    Yemen, sauditi preparano l'offensiva
    Yemen, Msf: 65 civili, tra cui 17 bambini, uccisi da raid contro Houthi
    Tags:
    raid, Bombardamenti, Khaled Bahah, Arabia Saudita, Yemen
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik