02:28 20 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 10°C
    Il premier israeliano Benjamin Netanyahu

    Iran: Netanyahu dice cose che non hanno senso

    © REUTERS/ Atef Safadi/Pool
    Mondo
    URL abbreviato
    0 447131

    Il vice ministro degli Esteri dell’Iran Hossein Amir Abdollahian ha dichiarato che le parole del premier israeliano Benjamin Netanyahu sul ruolo dell’Iran nella crisi siriana sono prive di senso.

    Incontrando ieri il presidente della Russia Vladimir Putin, Netanyahu ha dichiarato che Iran "con appoggio da parte dell'esercito siriano sta cercando di creare un secondo fronte terroristico" contro Israele nel Golan. Secondo Netanyahu, Israele deve fare tutto il possibile per impedire la fornitura di armi ai combattenti Hezbollah in Libano per garantire la propria sicurezza.

    "Signor Netanyahu ha compiuto molti sforzi per evitare la firma dell'intesa nucleare con l'Iran. Si è sforzato anche per incoraggiare i vari paesi a sostenere la politica di Israele. Per fortuna in questo non è stato aiutato da nessuno. Per questo motivo negli ultimi giorni, dopo la sconfitta che ha subito nel caso dell'intesa nucleare, vediamo che sta facendo delle dichiarazioni squilibrate. Quello che sta dicendo non ha senso", — ha dichiarato Abdollahian.    

    Correlati:

    Russia, lunedì prossimo incontro tra Netanyahu e Putin
    Netanyahu duro con Obama su intesa sul nucleare iraniano: “minaccia l'esistenza di Israele”
    Netanyahu: Accordo sul nucleare va fermato, è pericolo per l'umanità
    Tags:
    Dichiarazioni del premier di Israele, Vice ministro degli Esteri, Iran
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik