14:40 23 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 13°C
    Migranti in Slovenia

    Solidarietà di Ue verso Slovenia e Croazia nella gestione dei migranti

    © AFP 2017/ JURE MAKOVEC
    Mondo
    URL abbreviato
    0 26644

    L'Ungheria rifiuta di partecipare al programma di redistribuzione dei richiedenti asilo, lasciando 54mila in balia delle decisioni dell’Ue.

    Croazia e Slovenia potrebbero beneficiare di una redistribuzione dei richiedenti asilo.

    E' una delle ipotesi allo studio dell'Unione europea in queste ore, e su cui domani i ministri dell'Interno dovranno prendere una decisione.

    Fonti Ue spiegano che il rifiuto dell'Ungheria a partecipare al programma di redistribuzione di 120mila richiedenti asilo, lascia 54mila persone da ridistribuire, vale a dire la quota che la Commissione europea aveva individuato per l'Ungheria.

    Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha sentito telefonicamente questa mattina il primo ministro sloveno, Miro Cerar, e la presidente croata, Kolinda Grabar-Kitarovic. Lo ha riferito oggi il suo portavoce, Margaritis Schinas, spiegando che Juncker ha ribadito ai leader di Lubiana e Zagabria la solidarietà dell'esecutivo Ue nella gestione dell'afflusso di migranti, offrendo "assistenza logistica e tecnica per affrontare la crisi".

    Intanto, il governo di Lubiana ha confermato la partecipazione slovena nella seconda fase dell'operazione dell'Unione europea, Eunavfor Med, contro il traffico di esseri umani nel Mediterraneo, impiegando nelle acque del Mediterraneo l'unità navale Triglav e 12 militari. 

    Correlati:

    Migranti, La Croazia chiude le frontiere
    Video ai migranti: “L’Ungheria è la scelta peggiore”
    Migranti, ambasciatore sloveno: Disposti ad accettarne fino a 10 mila
    Migranti, almeno 5200 entrati da ieri in Ungheria dalla Croazia
    Tags:
    Kolinda Grabar-Kitarović, Immigrazione, rifugiati, profughi, migranti, Crisi dei migranti, Commissione Europea, EuNavFor, Miro Cerar, Jean-Claude Juncker, Ungheria, Slovenia, Croazia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik