14:21 24 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Yukiya Amano

    Visita del direttore generale dell'AIEA in una struttura militare dell'Iran

    © AP Photo/ Ronald Zak
    Mondo
    URL abbreviato
    0 10911

    Il direttore generale dell'AIEA Yukiya Amano ha visitato la struttura militare iraniana di Parchin, dove per molto tempo Teheran non autorizzava l'entrata del personale dell'agenzia che aveva l'obbiettivo di verificare se all'interno del sito si svolgessero delle ricerche nucleari non dichiarate, riporta il sito web della AIEA.

    Negli incontri con gli alti funzionari iraniani si sono anche discusse le "misure di verifica e di controllo relative al nucleare, conformemente al piano comune globale d'azione."

    Emad Abshenass, analista di "Sputnik" su questioni economiche e politiche e capo redattore del quotidiano iraniano "Iran News", ha dichiarato al portale russo:

    "Prima di tutto, il sito di "Parchin" è una struttura militare, non nucleare, dal momento che non vengono svolte attività legate al settore nucleare. I rappresentanti dell'AIEA avevano già ispezionato la struttura 2 volte con motivi pretestuosi. Le motivazioni avanzate dall'AIEA per condurre le ispezioni si basavano esclusivamente su rapporti fabbricati ed informazioni distorte ricevute da Israele, Stati Uniti ed alcuni Paesi occidentali. A sua volta l'Iran, capendo la situazione, sospettava l'Agenzia di attività di spionaggio nella sua struttura militare strategica. Per questo motivo l'Iran aveva negato l'ingresso a Parchin degli ispettori della AIEA, sottolineando che senza motivi fondati e prove non era consenta l'ispezione.

    In secondo luogo, secondo il diritto internazionale, l'Iran non era obbligato a lasciar entrare gli ispettori dell'AIEA nelle sue strutture militari. Per quanto riguarda la recente visita di Yukiya Amano, è avvenuta solo su invito dell'agenzia nucleare iraniana e delle autorità governative, non sotto la spinta dell'AIEA. L'obiettivo era quello di dimostrare personalmente al direttore generale dell'AIEA la trasparenza della politica dell'Iran e di sciolgiere tutti i dubbi dell'Agenzia sulle cosiddette "attività nucleari non dichiarate." Al direttore generale dell'agenzia è stato dimostrato che la struttura non ha alcun legame con il programma nucleare iraniano. Con l'invito a visitare Parchin, l'Iran ha mostrato semplicemente le sue buone intenzioni alla comunità internazionale di essere pronto a rompere il muro di diffidenza creato nelle relazioni con l'AIEA. A Teheran sperano che questa mossa verso l'Agenzia contribuisca a cambiare l'atteggiamento fortemente negativo di alcuni Paesi a riguardo del programma nucleare iraniano."

    Tags:
    Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Nucleare, Visita, AIEA, Yukiya Amano, Iran
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik