07:03 24 Agosto 2017
Roma+ 17°C
Mosca+ 15°C
    Al confine serbo-ungherese

    Video ai migranti: “L’Ungheria è la scelta peggiore”

    © AFP 2017/ Elvis Barukcic
    Mondo
    URL abbreviato
    233441

    Il sindaco della città ungherese di Ásotthalom, László Toroczkai ha girato un videomessaggio nel quale persuade i migranti a non attraversare illegalmente il confine.

    "Sono il sindaco della città di Ásotthalom che si trova al confine serbo-ungherese. Salutiamo tutti coloro che rispettano le nostre leggi ed entrano nel Paese attraverso i posti di controllo. Tuttavia, quelli che passano il confine illegalmente possono facilmente finire in prigione" — esordisce così nel suo messaggio Toroczkai.

    Poi il sindaco racconta che di recente al confine è stata costruita una barriera, il danneggiamento della quale è considerato reato. Questa barriera è protetta da migliaia di poliziotti e dall'esercito ungherese.

    A conferma di queste parole viene mostrato un altro video in cui si vedono le forze dell'ordine pattugliare il confine con moto, auto, elicotteri ed agenti a cavallo.

    Alla fine del video Toroczkai ricorda ai migranti che la via più breve dalla Serbia alla Germania passa tra Slovenia e Croazia, non Ungheria.

    "L'Ungheria è una scelta cattiva. Ásotthalom la peggiore" — conclude il sindaco.

    Correlati:

    L'ONU accusa l'Ungheria di violenze contro gli immigrati
    Migranti, primi arresti in Ungheria
    Esodo profughi, Ungheria schiera l'esercito al confine con la Serbia
    Ungheria: cresce la massa dei profughi
    Tags:
    Frontiere, rifugiati, profughi, migranti, Immigrazione, confini, barriera, chiusura delle frontiere, Serbia, Ungheria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik