20:46 22 Agosto 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 27°C
    Il confine ungherese

    Migranti, La Croazia chiude le frontiere

    © AP Photo/ Darko Vojinovic
    Mondo
    URL abbreviato
    0 13051

    La decisione di Zagabria a causa dell'enorme flusso di profughi che sta cercando di transitare dalla Croazia per raggiungere l'Europa centrale: chiusi tutti i valichi con la Serbia. Iniziati in Ungheria i lavori per il muro al confine croato.

    "Non venite più qui. Restate nei centri di accoglienza di Serbia, Macedonia e Grecia. Questa non è la strada per l'Europa. Gli autobus non possono portarvi qui: è una bugia".

    Con queste parole il ministro degli Interni croato Ranko Ostojic ha rivolto ieri un appello ai  migranti che si stanno riversando verso i confini croati, annunciando che le possibilità di ingresso nel Paese sarebbero state drasticamente ridotte.

    Oggi la conferma, con la chiusura di tutti e 8 i punti di accesso alla Croazia dalla Serbia, comunicato in una nota dal ministero degli Interni: a causa degli 11mila arrivi nelle ultime 48 ore le frontiere del Paese rimarranno bloccate "fino a nuovo ordine". I valichi di Ilok, Ilok 2, Principovac, Principovak 2, Tovrnik, Erdut, Batina e Bezdan sono stati progressivamente chiusi nelle prime ore di questa notte. A Bezdan, ultima delle frontiere sigillate da Zagabria, un centinaio di migranti è riuscito a varcare i confini prima della chiusura ed è stato trasportato in un vicino centro di prima accoglienza.

    Prosegue intanto la costruzione del muro ungherese al confine croato, come comunicato dal premier Viktor Orban ieri. La recinzione che prolungherà quella già eretta al confine serbo sarà lunga 41 chilometri e dovrebbe essere ultimata entro una settimana. 

    Correlati:

    Scontri al confine croato tra polizia e migranti
    Migranti, la rotta verso il confine croato
    Tags:
    Frontiere, rifugiati, profughi, migranti, Immigrazione, confini, Europa, Serbia, Croazia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik