06:20 25 Novembre 2017
Roma+ 11°C
Mosca-5°C
    The US Federal Reserve is going to launch QE4 for the same reason they launched QE3, 2 and 1. They're going to try to stimulate the economy. Now that they stopped QE, the air is coming out of this bubble, says financial analyst Peter Schiff.

    Fed decide sul costo del denaro

    © flickr.com/ ctj71081
    Mondo
    URL abbreviato
    0 16911

    Atteso alle 20, ora italiana, l’annuncio sulla decisione di aumentare o meno i tassi da parte della Fed.

    Nei mercati cresce l'attesa per l'annuncio della banca centrale Usa che arriverà solo alle 20, ora italiana, ma gli investitori sembrano pronti a scommettere che la Fed lascerà invariati i tassi.

    Prima dell'inizio delle contrattazioni a Wall Street i future dei listini si attestano in modesto ribasso. Le borse europee restano contrastate al giro di boa in attesa della decisione della Federal Reserve sui tassi d'interesse. Londra perde lo 0,29% e Milano viaggia poco sotto la parità. Francoforte guadagna lo 0,3% e Parigi sale dello 0,28%.

    Tra gli investitori prevale quindi la cautela, in attesa delle decisioni della Federal Reserve sul costo del denaro: potrebbe arrivare il primo aumento dal 2006 dei tassi, fermi al minimo storico da dicembre 2008.

    La Fed valuterà anche le ultime indicazioni arrivate dal fronte macroeconomico americano: le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione sono scese, ma i nuovi cantieri avviati sono calati del 3% in agosto.

    Ma quali sono gli esiti più probabili della riunione dell'istituzione di Washington guidata da Janet Yellen? Il Financial Times ne suggerisce due. Nel primo scenario, che potremmo definire la 'pausa da falchi', la Federal Reserve lascerebbe i tassi fermi segnalando tuttavia che un rialzo in Ottobre o a dicembre resterebbe possibile. Nel secondo scenario, più simile a un 'rialzo da colomba', la banca centrale rialzerebbe i tassi di un quarto di punto — misura suggerita recentemente dal vicepresidente Stanley Fischer — ma accompagnerebbe tale decisione con la comunicazione che nel 2015 non ci sarebbero più rialzi e che anche in seguito le decisioni restrittive sarebbero molto graduali. 

    Correlati:

    Il Fondo monetario internazionale frena la Fed
    Renzi: Avanti col taglio delle tasse, Europa non sia solo maestrina
    Renzi si aggrappa alle tasse per non essere rottamato
    Tags:
    tasse, Economia, Federal Reserve, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik