04:00 20 Agosto 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 18°C
    Tensione al confine serbo-unghereseScontri tra polizia e migranti al confine serbo-ungherese

    Tensioni al confine serbo-ungherese

    © Ruptly. YouTube//videosas © REUTERS/ Marko Djurica
    1 / 2
    Mondo
    URL abbreviato
    0 364101

    Migranti e rifugiati stanno bloccando l'autostrada tra Ungheria e Serbia.

    Incidenti in Ungheria, davanti al muro al confine con la Serbia. Alcuni migranti hanno cercato di abbattere la barriera di filo spinato e di passare il confine. La polizia, raggiunta anche da un lancio di pietre, ha rafforzato il presidio indossando tenute antisommossa e ha poi annunciato di aver arrestato 367 migranti che tentavano di entrare illegalmente nel paese.  

    I profughi, urlando parolacce e slogan, hanno cercato di sfondare il muro a difesa del confine. La polizia ungherese ha usato gas, riuscendo per poco tempo a contenere la forza dei migranti, che tuttavia continuano a presidiare il confine. Secondo alcune informazioni, la polizia ha inoltre utilizzato i cannoni ad acqua.

    In precedenza diversi migliaia di profughi provenienti dall'Africa e dal Medio Oriente, giunti attraverso la Serbia al confine ungherese, si erano accampati nei pressi del valico di frontiera "Horgos-Reske." Secondo la polizia ungherese, nei pressi del confine ci sono circa 5mila migranti. Attraverso l'Ungheria cercano di entrare in Austria e poi in Germania.

    La nuova legislazione sull'immigrazione è entrata in vigore in Ungheria a partire dal 15 settembre. Secondo la nuova legge, l'attraversamento del confine è più difficile e chi entra nel Paese illegalmente può essere punito. Ora l'attraversamento illegale delle frontiere è considerato un reato penale, per cui si richia o la detenzione o l'espulsione. 

    Correlati:

    Migranti, primi arresti in Ungheria
    Esodo profughi, Ungheria schiera l'esercito al confine con la Serbia
    Tags:
    migranti, profughi, Confine, Crisi dei migranti, Violenza, Polizia, Serbia, Ungheria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik