01:35 22 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 18
Seguici su

Mentre i manifestanti a Chinisau continuano a chiedere le dimissioni del governo e del presidente della repubblica. Il programma Good Governance impegna la Gran Bretagna per 20 milioni di sterline per riformare l'Ucraina, la Moldavia, La Bosnia Erzegovina e la Serbia.

Il primo ministro della Moldavia, Valeriu Strelet, ha avuto oggi un incontro con l'ambasciatore del Regno Unito in Moldavia, Philip Batson. Durante l'incontro, i due ufficiali hanno discusso delle riforme e delle relazioni tra i due Paesi nel contesto dell'attuazione dell'accordo di associazione tra la Moldavia e l'Unione europea.

L'Ambasciatore Philip Batson ha sottolineato che la firma dell'accordo nel 2014 è stato un momento chiave nelle relazioni tra la Moldavia e l'Unione europea. In particolare, secondo Batson, la trasformazione del sistema giudiziario e della pubblica amministrazione porteranno un cambiamento reale nel Paese, che la Gran Bretagna continuerà a sostenere, anche attraverso il programma pluriennale "Good Governance".

Il programma "Good Governance" fornirà formazione e assistenza ai governi di cinque paesi del partenariato orientale e Balcani: Ucraina, Georgia, Moldavia, Serbia, Bosnia-Erzegovina. Per il periodo 2015-2016, il programma stanzierà 20 milioni di sterline al fine di aiutare questi Paesi ad attuare le riforme politiche ed economiche necessarie all'ingresso nell'Ue  alla stabilità nella regione.

Il primo ministro Valeriu Strelet ha inoltre ribadito l'interesse della Moldavia a rafforzare le relazioni economiche con la Gran Bretagna, chiedendo una partecipazione più attiva degli investitori britannici nell'economia moldava.

Intanto, decine di persone stanno manifestando davanti alla sede della procura generale moldava a Chisinau chiedendo le dimissioni del procuratore generale, Corneliu Gurin e del presidente, Nicolae Timofti, del governo e del governatore della banca centrale.

Ma, per il presidente del parlamento moldavo, Andrian Candu, le dimissioni del governo porterebbero il Paese a una profonda crisi politica ed economica.  "Sono confuso per quanto riguarda le richieste dei manifestanti", ha dichiarato Candu a un'emittente televisiva locale. Secondo Candu, bisogna comprendere che il governo è in carica solo da 45 giorni e bisogna concedere più tempo perchè "il Fondo monetario internazionale viene a discutere e negoziare con noi le riforme, ma di certo non è disposto a trattare con un governo provvisorio o con ministri ad interim".

Correlati:

Poroshenko promette ancora agli ucraini abolizione visto per l'Europa e ingresso in UE
Moldavia, i dimostranti di Chisinau decidono di rompere il dialogo con le autorità
Presidente della Moldavia si rifiuta di rassegnare le dimissioni
Opposizione in piazza in Moldavia chiede elezioni anticipate
Tags:
Dimissioni, ingresso in UE, FMI, Nicolae Timofti, Andrian Candu, Valeriu Strelet, Gran Bretagna, UE, Europa, Moldavia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook