14:29 16 Giugno 2019
Migranti a Budapest

Germania, migranti: errore politico senza precedenti

© AFP 2019 / ATTILA KISBENEDEK
Mondo
URL abbreviato
791

L’ingresso nel paese di migliaia di persone non registrate e non controllate da nessuno è un errore politico senza precedenti, ha dichiarato l’ex ministro dell’Interno tedesco Hans-Peter Friedrich.

La decisione del governo della Germania di aprire le porte alla massa incontrollata dei profughi, che arrivano nel paese attraverso l'Ungheria, è un errore politico senza precedenti, ha dichiarato l'ex ministro dell'Interno tedesco Hans-Peter Friedrich in un'intervista, rilasciata ieri a Passauer Neuen Presse.

Frierich ha aggiunto che questo errore "avrà effetti distruttivi a lungo termine".

"È assolutamente irresponsabile creare una situazione in cui migliaia di persone, non controllate e non registrate da nessuno, stanno entrando nel paese, mentre noi soltanto approssimativamente possiamo stimare, quanti combattenti ISIS o islamisti clandestini ci possano essere tra di loro", — ha detto Friedrich.

Il capo dell'intelligence tedesca (BND) Gerhard Schindler, in un'intervista rilasciata in precedenza all'edizione BILD, diceva che non può escludere l'ingresso nel paese, insieme alla massa dei profughi, di terroristi legati allo "Stato islamico".

Secondo la polizia, nel mese di settembre in Germania sono arrivati circa 44 mila profughi. Giovedì il vice cancelliere tedesco Sigmar Gabriel ha dichiarato che complessivamente dall'inizio dell'anno in Germania sono entrati circa 450 mila migranti. Entro la fine dell'anno questa cifra potrebbe crescere fino a 800 mila persone.    

Correlati:

Migranti su camion in Ungheria, fermato italiano
Merkel discute la crisi dei migranti con premier della Svezia
Crisi migranti, da parte dell’UE nessun piano vero
Tags:
Migranti, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik