02:18 26 Settembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca+ 11°C
    Missili contraerei S-300

    Missili S-300 rilanciano cooperazione tra Russia e Iran e scongiurano attacco Occidente

    © Sputnik. Pavel Lisitsyn
    Mondo
    URL abbreviato
    21413281

    Il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov ha detto che il nuovo contratto con l'Iran per la fornitura dei sistemi missilistici anti-aerei “S-300” sarà firmato a breve, sottolineando che "tutte le decisioni politiche sono state prese."

    Il politologo orientalista Vladimir Sazhin osserva:

    "Il problema degli S-300 esiste nei rapporti tra la Russia e l'Iran. In 5 anni ha ridotto il livello di fiducia tra i due Paesi.

    Ricordiamo che nel 2007 era stato firmato un contratto per la fornitura all'Iran degli S-300, ma nel 2010 il Consiglio di Sicurezza dell'ONU aveva adottato la risoluzione №1929, contenente una clausola sul divieto di vendita all'Iran di armi offensive pesanti. Questo provvedimento internazionale è stato ratificato con un decreto del presidenziale Medvedev, ma nel testo del documento era stata aggiunta la frase di divieto di vendita all'Iran degli "S-300", nonostante l'arma sia difensiva, pertanto dal punto di vista del diritto internazionale i sistemi sarebbero stati potuti essere consegnati."

    Nel 2010 e nel 2011 era tesa l'atmosfera con l'Iran. In quegli anni difficili, quando raggiunse l'apice il confronto tra il presidente Ahmadinejad e la comunità internazionale sulla questione nucleare, la consegna dei sistemi missilistici di difesa aerea all'Iran avrebbe complicato la situazione e provocato i nemici di Teheran a lanciare un attacco preventivo.

    Ora la Russia può consegnare le armi all'Iran nel pieno rispetto del diritto e delle norme. Anche gli americani hanno detto che la possibile consegna degli S-300 all'Iran non violerebbe le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

    Ha parlato con l'edizione persiana di Sputnik Hossein Sheikholeslam, consigliere sulla politica estera della presidenza del Mejlis (Parlamento iraniano):

    "E' in dirittura d'arrivo nel breve periodo la firma dell'accordo per le forniture dei sistemi S-300. Per molto tempo nel popolo iraniano dominava l'idea che la Russia non poteva essere un partner attendibile. E' positivo che questo stereotipo vada gradualmente scomparendo: in primo luogo Putin ha ritirato il divieto alle forniture degli S-300 e presto verrà firmato un contratto. In Iran ci sono sempre più persone che si rendono conto che sulla Russia si possa contare; sta rispettando i suoi obblighi. L'implementazione del contratto tratterrà l'Occidente dall'uso della forza militare in Medio Oriente e in generale avrà un impatto positivo sulla sicurezza della regione."

    Tags:
    Difesa antimissile, Difesa, Sicurezza, Geopolitica, Politica Internazionale, Cooperazione, Missili S-300, Medio Oriente, Iran, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik