06:55 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Security forces defend their headquarters against attacks by Islamic State extremists during sand storm in the eastern part of Ramadi, the capital of Anbar province, 115 kilometers (70 miles) west of Baghdad, Iraq, Thursday, May 14, 2015

    Eccezionale tempesta di sabbia blocca raid anti Isis

    © AP Photo/
    Mondo
    URL abbreviato
    0 0 0

    Tre morti e 750 intossicati il bilancio di una straordinaria tempesta di sabbia che ha colpito il medio Oriente, bloccando per 24 ore i raid aerei della coalizione anti Isis.

    Due donne sono morte in Libano, nella Valle della Bekaa, e ben 750 persone hanno risentito di sintomi legati al soffocamento e di problemi di respirazione a causa di un'importante tempesta di sabbia che ha interessato gran parte del Medio Oriente.

    Un'altra donna, profuga siriana, è deceduta a causa di una crisi di asma nella località di al Muansa. La tempesta infatti si è avvertita soprattutto nelle decine di campi di fortuna che ospitano 1,1 milioni di rifugiati siriani in tutto il Libano.

    La tempesta di sabbia ha addirittura bloccato i raid aerei della coalizione internazionale a guida Usa contro l'Isis.

    Gravi i disagi provocati anche in Giordania e in Israele dalla massa di polvere, i cui effetti sono acuiti dai concomitanti tassi di umidità compresi tra il 65 e l'85%.

    A Cipro, i voli di linea sono stati dirottati sullo scalo occidentale di Paphos da quello principale di Larnaca, all'estremita' opposta dell'isola, dove la visibilità si è ridotta ad appena 500 metri. Le previsioni del tempo indicano i primi miglioramenti soltanto a partire da domani sera, e il persistere della coltre di detriti come minimo fino a giovedì.

    L'eccezionalità della tempesta ha colto di sorpresa gli stessi esperti di meteorologia, non soltanto per la sua potenza e l'estensione dell'area interessata, ma soprattutto per il periodo in cui si è scatenata. Di solito si registrano due o tre tempeste di sabbia l'anno, ma concentrate in piena estate o addirittura in primavera, nei mesi di marzo e aprile.

    Correlati:

    007 di Ankara impegnati in operazione per liberare soldato turco prigioniero di ISIS
    Jihadisti ceceni di ISIS lasciano la Siria per unirsi ai paramilitari di Kiev nel Donbass
    Tags:
    calamità naturale, Vittime, ISIS, Libano
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik