20:36 19 Gennaio 2018
Roma+ 14°C
Mosca-8°C
    Paracadutisti dell'esercito russo

    Controlli a sorpresa dell'esercito russo non sono una minaccia per i Paesi vicini

    © Sputnik. Vitaliy Belousov
    Mondo
    URL abbreviato
    0 191

    I controlli a sorpresa del Distretto Militare Centrale non sono correlati ai cambiamenti nella situazione del mondo e in Asia centrale, ha detto oggi il direttore del dipartimento centrale per la cooperazione militare internazionale del ministero della Difesa Sergey Koshelev durante un incontro con gli addetti militari stranieri.

    "I controlli a sorpresa sono in realtà il prologo per le esercitazioni "Centr-2015" e in nessun modo sono collegate ai cambiamenti della situazione politico-militare nel mondo e nella regione dell'Asia centrale", — ha detto.

    Le esercitazioni "Centr-2015" inizieranno il 14 settembre.

    "Voglio sottolineare una cosa, e vi prego di trasmetterla nelle vostre capitali: lo scopo principale di tali manovre è verificare la prontezza al combattimento delle forze armate russe, questi test non minacciano nessuno dei Paesi confinanti," — ha detto.

    I controlli a sorpresa del Distretto Militare Centrale sono iniziati oggi su ordine del presidente e del comandante supremo della Federazione Russa Vladimir Putin. I controlli interessano 95mila soldati, più di 7mila unità di mezzi militari ed oltre 170 velivoli.

    Tags:
    Difesa, Sicurezza, Esercitazioni, Esercito russo, Vladimir Putin, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik