11:16 18 Giugno 2019
Migranti

Corte di Strasburgo accusa Italia di violazione diritti umani per espulsione 3 tunisini

© AFP 2019 / JEAN-CHRISTOPHE MAGNENET
Mondo
URL abbreviato
0 0 0

La Corte Europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo ha accusato l'Italia di violazione dei diritti umani ed ha stabilito che Roma debba pagare un risarcimento per danni morali pari a 10mila € a ciascuno dei 3 tunisini clandestini che sono stati espulsi dal Paese nel 2011.

Tre migranti naufraghi sono stati salvati dalle autorità italiane nel Mediterraneo nel 2011 e trasferiti a Lampedusa, dove tuttora riceve assistenza la maggior parte dei profughi africani. Dopodichè sono stati espulsi in Tunisia in conformità con l'accordo bilaterale tra Roma e Tunisi. Ovvero queste persone nel 2011 sono state espulse per il principio, che ora tutti i Paesi della UE chiedono che venga osservato e su cui finora Bruxelles non riesce decidersi: rimpatriare i clandestini che sono giunti in un Paese.

Tuttavia finora la Corte europea dei diritti dell'uomo ha stabilito che con la rimpatriata dei 3 migranti l'Italia ha violato il divieto di espulsione collettiva di migranti e i loro diritti.

Secondo la sentenza, l'Italia ha sottoposto i tunisini ad un trattamento degradante a seguito delle condizioni in cui sono stati tenuti nel centro di accoglienza per migranti a Lampedusa ed inoltre ha violato il loro diritto alla libertà e alla sicurezza, dal momento che sono stati arrestati a Lampedusa illegalmente, non sono state loro notificate le motivazioni del provvedimento e non è stata data loro la possibilità di impugnare davanti ad un giudice italiano la decisione delle autorità.

La Corte non ricorda che queste persone sono entrate illegalmente nel territorio italiano.

Il verdetto della corte entrerà in vigore in 3 mesi nel caso in cui la sentenza non verrà appellata o le parti rinunceranno al risarcimento. Tuttavia è improbabile che i clandestini tunisini rinuncino a 10mila €.

Tags:
Migranti, Diritti Umani, Società, Giustizia, Corte di Strasburgo, Tunisia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik