15:28 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
175
Seguici su

Che cosa succederà, se il nucleo afgano di ISIS tenterà di invadere il Turkmenistan per mettere le mani sulle risorse energetiche di questo paese? Sputnik Persian ne ha parlato con il noto politologo iraniano Pir Moammad Mollazehi.

"Turkmenistan fa parte degli Stati del cosiddetto secondo fronte regionale dell'ISIS, noto come Grande Khorasan. Il primo fronte è costituito dai paesi del Medio Oriente e dell'Africa settentrionale.

Le risorse del gas in Turkmenistan sono davvero grandi. La posizione geografica del paese è di importanza strategica, perché attraverso il territorio turkmeno passerà il gasdotto TAPI che collegherà Turkmenistan con Afghanistan, Pakistan e India. ISIS vuole mettere le mani su questo progetto.

Uno degli obiettivi è quello di creare dei problemi alla Russia che compra in Turkmenistan una grande quantità di gas per i paesi d'Europa. Gli Stati Uniti non vogliono che il gas continui a transitare attraverso la Russia. Stanno cercando di fare altrettanto anche la Turchia, che vuole dirottare su di se il flusso del gas turkmeno, e il Qatar che vorrebbe diventare fornitore della regione.

In tal modo, già in un prossimo futuro saremo testimoni di una vera guerra per le risorse energetiche dell'Asia centrale e meridionale".    

Correlati:

Turkmenistan, il paese "chiuso" apre una finestra sul mondo
Alla scoperta del Turkmenistan
Tags:
Guerra per gas, Politologo iraniano, Turkmenistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook