17:29 06 Dicembre 2019
Francois Hollande, presidente della Francia

Consigliere di Hollande si lascia sfuggire che gli ucraini violano la tregua nel Donbass

© AP Photo / Etienne Laurent, Pool
Mondo
URL abbreviato
1311
Seguici su

In un incontro all'Eliseo tra il presidente Hollande e i suoi consulenti, il consigliere diplomatico ha affermato testualmente che "noi tutti paghiamo la mancata attenzione sul fatto che gli ucraini violano la tregua": in Occidente è la prima "ammissione" sulle responsabilità di Kiev nell'escalation del conflitto nel Donbass.

Il canale televisivo francese Canal+ lo scorso 19 agosto nel programma "Settimana con il presidente", dedicato alla vita e al lavoro nell'Eliseo, ha mostrato l'incontro del presidente Francois Hollande con i suoi consiglieri dedicato alla situazione internazionale. C'è una discussione sull'Ucraina.

Hollande osserva che in termini generali la situazione ucraina è molto instabile.

Jacques Audibert, consigliere diplomatico del capo di Stato francese osserva: "Noi tutti paghiamo la mancata attenzione sul fatto che gli ucraini violano la tregua."

Il montaggio della pellicola non consente di sentire la risposta di Hollande.

Ha posto l'attenzione sulle parole del consigliere di Hollande il deputato francese Thierry Mariani. In un'intervista con "Sputnik", ha commentato l'episodio avvenuto nell'Eliseo:

— Stavo guardando questa trasmissione con la coda dell'occhio, come capita spesso in questi programmi fatti su misura, ma come spesso accade durante situazioni tali il regista si è dimenticato di disattivare rapidamente il volume. Si può chiaramente vedere nelle immagini che il presidente Hollande dice che in Ucraina ci sono problemi, dopodichè Jacques Audibert afferma che tuttavia ci sono ipotesi che trovano conferma nel fatto che gli ucraini violano la tregua. Poi si vede nel volto di Hollande tutta la sua irritazione. L'immagine successiva viene tagliata.

- Perché un tale commento è passato inosservato in Francia?

— Perché? Perché non è una verità ufficiale (…) Tutti sanno che in Francia per la maggior parte dei mezzi di comunicazione ci sono i buoni e i cattivi. Naturalmente gli ucraini sono sistematicamente vittime, non hanno mai violato la tregua e naturalmente le forze delle Repubbliche di Lugansk e Donetsk si macchiano di queste violazioni. Le parole del consigliere diplomatico, vorrei ricordarlo, sono confermate dalle dichiarazioni del controspionaggio militare rilasciate poche settimane fa: vanno in questa direzione. Sapete, ha detto la verità, pertanto le immagini devono essere tagliate e censurate.  

Tags:
Accordi di Minsk, François Hollande, Violazioni, Tregua, Bombardamenti, esercito ucraino, Thierry Mariani, Donbass, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik