11:28 15 Ottobre 2018
Migranti

In Repubblica Ceca tendenze fasciste a seguito dell'emergenza profughi in Europa

© AFP 2018 / JEAN-CHRISTOPHE MAGNENET
Mondo
URL abbreviato
0 31

A seguito della crisi migratoria nella società della Repubblica Ceca sono comparse tendenze fasciste, ha dichiarato il premier Bohuslav Sobotka in una conferenza stampa a margine del consiglio dei ministri.

"Chiunque si guarda intorno e legge quello che viene pubblicato su internet, si rende conto che sono comparse tendenze fasciste", — ha detto Sobotka.

Il premier ha aggiunto che nella Repubblica Ceca, ci sono politici che "si sono lanciati sulla crisi dei profughi, come ultima ancora di salvataggio" per costruirsi una carriera politica.

"Ma credo che la maggior parte delle persone sia capace di guardare il problema in modo realistico. L'unico modo è la cooperazione nell'ambito dell'Europa. E' sufficiente per far fronte al problema," — ritiene Sobotka.

Sulla questione dei migranti è intervenuto anche il vice premier Pavel Bělobrádek. Ha criticato la dichiarazione del ministro delle Finanze Andrej Babiš, che martedì aveva proposto di chiudere le frontiere nello spazio di Schengen e di coinvolgere la NATO ad affrontare il problema dell'immigrazione clandestina.

"Per principio non sono d'accordo con le affermazioni del ministro Babiš sulla chiusura dello spazio di Schengen e sul coinvolgimento dei soldati della NATO. Si tratta di una dichiarazione populista," — ha dichiarato Bělobrádek.

"Anche nel 2001, quando non eravamo ancora nello spazio di Schengen, sono arrivati 18mila migranti nel nostro Paese. Quando gli immigrati varcano i confini dello spazio di Schengen non hanno un altro posto dove andare," — ha detto Bělobrádek.

"Il governo ceco vuole garantire la sicurezza. Non vogliamo terroristi né musulmani o non musulmani. Non vogliamo la sharia," — ha evidenziato Bělobrádek.

"Non sottovalutiamo l'importanza del problema, siamo consapevoli dei possibili rischi per la sicurezza, ma è necessario eliminare le cause. Sono legate al fatto che in alcuni Paesi c'è una guerra. Dobbiamo respingere solo i clandestini," — ritiene Bělobrádek.

Secondo il sondaggio del Centro di opinione pubblica della Repubblica Ceca pubblicato a luglio, il 72% dei cittadini è contrario ad accogliere i profughi nel Paese. Secondo l'agenzia di ricerca STEM, oltre il 70% dei cittadini cechi ritiene l'afflusso dei migranti la più grande minaccia che corre il Paese.

Tags:
Politica, Sicurezza, Razzismo, Società, migranti, Immigrazione, profughi, Schengen, Sondaggio, governo, Unione Europea, NATO, Bohuslav Sobotka, Europa, Repubblica Ceca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik