17:31 19 Settembre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 13°C
    giornali

    Le prime pagine del 25 agosto

    © Fotolia/ Pio Si
    Mondo
    URL abbreviato
    0 57 0 0

    Le prime pagine della stampa italiana oggi sono dedicate alla caduta dei mercati mondiali, guidati dal crollo di Shangai. Altro tema principale è l'emergenza umanitaria dei migranti e il vertice tra Merkel e Hollande che ha visto un richiamo della Cancelliera a Italia e Grecia sui tempi di registrazione dei richiedenti asilo.

    Titolo emblematico, che descrive con vigore i timori che oggi attanagliano il mondo, per Il Giornale: "L'11 settembre delle Borse". Il sottotitolo spiega che "la frenata cinese semina il panico: i mercati europei perdono oltre 400 miliardi. Mai così male dal 2008: Milano chiude a —6%, crollano le maggiori aziende mondiali".

    Tutti i quotidiani si soffermano sul tema dell'immigrazione seguendo risvolti diversi. Il Giornale sceglie di dare spazio alla protesta dei migranti di Milano, che ieri hanno bloccato il traffico di un viale periferico per chiedere lo sveltimento delle procedure burocratiche che gli consentirebbe di procedere verso il nord Europa.

    Il Corriere della Sera titola in centro pagina "Cina, la grande paura sulle Borse. Il lunedì nero. Bruciati 400 miliardi, il giorno peggiore dal fallimento Lehman del 2008. Milano giù del 6 per cento. Wall Street arriva a cedere mille punti e chiude a —3,6%". La foto notizia centrale è dedicata all'immigrazione: "Merkel e i profughi: non accettiamo ritardi dell'Italia."

    Borse europee preoccupate per l'ipotesi di contagio cinese, con Parigi sotto di due punti percentuale, così come Berlino
    © REUTERS/ Stringer
    Anche La Repubblica apre la prima pagina con "La tempesta globale" delle Borse. L'inviato Giampaolo Visetti scrive che "sono bastati meno di due mesi per cancellare trent'anni di crescita da record", mentre Rampini da New York, nell'articolo di spalla, descrive il contagio della Cina su tutte le altre economie, comprese quelle dei Paesi emergenti. Sull'immigrazione, La Repubblica da spazio allo sbarco avvenuto ieri a Palermo e che ha visto arrivare "decine di bambini soli". Poi il vertice parigino: "Merkel e Hollande, pressing sull'Italia: subito i centri per le domande d'asilo.

    Anche per La Stampa "la Cina fa tremare il mondo", anche se, nota il quotidiano torinese, potrebbero esserci "impatti limitati" sull'Impresa Italia. L'emergenza umanitaria dei migranti genera anche il ritorno del caporalato: "Arrivano nell'astigiano dai Paesi dell'est per essere arruolati a 3-5 euro all'ora per la vendemmia", si legge nel taglio basso de La Stampa.

    Lo spauracchio mondiale delle Borse e l'agenda migranti sono i temi principali anche per il quotidiano romano Il Messaggero, che apre con il "terremoto Cina sulle Borse" e un focus sulla svalutazione dello yuan, la caduta del greggio e l'instabilità della Grecia. Il Messaggero, in centro pagina, riferendosi al bilaterale tra Hollande e la Cancelliera tedesca, scrive che "per la Merkel la colpa è di Italia e Grecia".

    Il Sole 24 Ore dedica la prima pagina al "panico cinese sui mercati mondiali". Secondo il quotidiano economico "l'inerzia di Pechino nella gestione della crisi e i rischi per la ripresa globale provocano un'ondata di 'panic selling'". 

    Correlati:

    “Angela Merkel ha sprecato l'occasione per diventare leader dell'Europa”
    Poroshenko, Hollande e Merkel discuteranno a Berlino il 24 agosto situazione nel Donbass
    Tags:
    profughi, migranti, Crollo delle borse, François Hollande, Angela Merkel, Grecia, Shanghai, Cina, Cina, Francia, Germania, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik