02:55 15 Dicembre 2018
Sirte, Libya

L'Isis istituisce un emirato a Sirte

© flickr.com / Saifuddin Shahin
Mondo
URL abbreviato
0 01

Aperta una Corte islamica della Sharia.

Lo Stato islamico ha istituito un vero e proprio Emirato a Sirte, città natale del defunto raid, Muhammar Gheddafi, caduta ormai nelle mani dei miliziani fedeli ad Abu Bakr al Baghdadi, seguendo l'esempio di altre città conquistate dagli jihadisti, come al Raqqa in Siria e Mosul in Iraq.

Secondo quanto riferito al quotidiano libico al Wasat dal proprietario di un laboratorio industriale di Sirte, membri armati dell'Isis hanno fatto visita ai negozi, alle officine industriali e alle fabbriche assegnando loro dei numeri di identificazione. Il gruppo estremista ha marcato gli esercizi commerciali con il proprio timbro, sottoponendo tutte le imprese alle imposte.

Fonti locali hanno riferito che l'organizzazione ha aperto anche una Corte islamica della sharia, confermando quanto era già trapelato la scorsa settimana dalla città rivierasca.

I militanti islamici hanno distribuito volantini con il nuovo calendario in vigore e le disposizioni religiose da seguire pedissequamente. Il cosiddetto Ufficio per l'educazione dell'Is, inoltre, ha imposto un nuovo programma scolastico e stabilito la separazione delle classe in maschi e femmine, sia nelle scuole che nelle università. 

Correlati:

Libia, Isis bombarda Sirte, decine di vittime
Libia, Pinotti: “Accordo chiuso in settimana”
Libia, scontri tra Isis ed esercito libico
Tags:
Islam, ISIS, Corte islamica della sharia, Muhammar Gheddafi, Iraq, Siria, Sirte, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik