07:13 17 Dicembre 2017
Roma+ 4°C
Mosca+ 8°C
    Migranti in un campo profughi

    La destra norvegese vuole rispedire indietro tutti i profughi

    © REUTERS/ Goran Tomasevic
    Mondo
    URL abbreviato
    0 41

    Il leader dei conservatori norvegesi Carl Ivar Hagen vuole rispedire i profughi nei centri di accoglienza, per i quali stanno pagando gli europei.

    "Europa deve fare come Australia, deve cioè dichiarare che non ospiterà clandestini in nessuna circostanza… In Europa è follia. Se la pressione diventa insopportabile, l'Europa andrà a pezzi, e con essa anche Oslo",

    dice il leader del Partito del progresso ed ex vice-ministro del governo norvegese Carl Ivar Hagen, convinto che si debba rispedire indietro tutti i profughi, sia i clandestini che arrivano via mare, sia i siriani che vengono in base alle quote.

    "Devono essere rispediti immediatamente", — egli dichiara.

    Secondo Hagen, l'Europa potrebbe finanziare centri di accoglienza in Libia e forse in altri paesi oltre il mare, e deve comunque dimostrare che non è il caso di venire qui.

    Il politico norvegese ha rilevato che l'Europa deve farlo, perché la migrazione incontrollata potrebbe avere conseguenze troppo gravi, in quanto la massa degli immigrati, che sono integrati male e "costano parecchio al bilancio dei paesi", porterà al colasso dell'Europa.

    Carl Ivar Hagen non è preoccupato da eventuali critiche da parte dell'ONU.

    "L'ONU solleverà certamente la questione, se sarà in grado di farlo, ma l'ONU è controllata da paesi con regimi dittatoriali che deportano i profughi. Non m'importa quello che dirà l'ONU".

    Secondo Hagen, i soldi che Norvegia sta spendendo per ogni profugo basterebbero per aiutare 25 persone sull'altra sponda del Mediterraneo.

    Il segretario del Consiglio norvegese per gli affari dei profughi Jan Egelund non ha diritto di decidere come spendere i soldi altrui, osserva Hagen.

    Al momento però le iniziative del Partito del progresso vengono accolte senza entusiasmo.    

    Correlati:

    I migranti sono il prezzo che Europa deve pagare per passato coloniale
    Ue, approvato fondo da 2,6 miliardi per aiutare membri su emergenza migranti
    Tags:
    Profughi, Carl Ivar Hagen, Norvegia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik