12:13 16 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 3°C
    Soldati Repubblica Ceca

    Truppe di Praga saranno dispiegate lungo il confine

    © flickr.com/ U.S. Army Europe Images
    Mondo
    URL abbreviato
    151

    Il governo della Repubblica Ceca ha autorizzato l’invio al confine di 2600 militari per aiutare la polizia a proteggere il paese dai profughi, ha informato giovedì il ministro della Difesa del paese Martin Stropnicky.

    "Se dovesse sorgere una situazione del genere, quando il governo deciderà con questo scopo di mandare dei rinforzi alla polizia, l'esercito è pronto a mettere a disposizione il personale e le sue possibilità di ricognizione e osservazione", — riferisce l'agenzia ČTK, citando Stropnycky.

    Secondo il ministro, l'esercito è in grado di mettere a disposizione fino a 1500 militari, senza compromettere l'attività corrente dell'esercito.

    "Se da parte della polizia ci saranno ulteriori richieste, l'esercito potrà dare fino a 2600 soldati, ma questo avrebbe una notevole influenza sull'addestramento delle truppe e su alcuni nostri impegni internazionali", — ha aggiunto Martin Stropnicky.

    Per il controllo della frontiera i militari vorebbero usare il sistema di ricognizione SNĚŽKA, sistema di osservazione LOS, veicoli IVECO e altri mezzi che hanno in dotazione.

    Giovedì il governo di Praga ha aumentato di quasi 140 milioni di corone (5 milioni di euro) il budget del ministero dell'Interno, promettendo un altro aumento nel 2016. Si prevede che il budget dell'anno venturo sarà di circa 3 miliardi di corone (più di 107 milioni di euro), di cui circa 1 miliardo è destinato alla soluzione dei problemi legati ai profughi.    

    Correlati:

    Nuove prospettive dell’UE: 2 000 000 di profughi
    Autostrada tra Belgrado e Budapest diventa strada dei profughi
    Tags:
    Invio truppe al confine
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik