03:05 16 Agosto 2018
Migranti

“Immigrati arrivano in UE per errore, non sanno le vere condizioni di vita in Europa”

© AFP 2018 / JEAN-CHRISTOPHE MAGNENET
Mondo
URL abbreviato
161

Migliaia di clandestini erroneamente si riversano nella UE in quanto sono all'oscuro della situazione sociale ed economico dell'Europa, ha dichiarato in un'intervista a "Sputnik" l'eurodeputato ceco Miroslav Ransdorf.

"Gli immigrati arrivano nella UE perchè guidati da informazioni distorte. Molti di loro credono di ricevere una casa. Non hanno la cognizione reale della vera situazione nei Paesi dell'Europa," — ha affermato Ransdorf.

Ransdorf ha inoltre sottolineato che "nessuna quota può essere d'aiuto quando 100 milioni di persone sono interessate a trasferirsi in Europa".

L'impiego dell'esercito per proteggere i confini della Repubblica Ceca dai clandestini è l'emblema della debolezza dello spazio di Schengen, ritiene Ransdorf.

"L'idea della difesa del confine ceco con l'esercito deriva dall'inefficienza e dal mancato concetto di confine nello spazio di Schengen. L'attuale crisi migratoria porterà ad una riforma dell'intera struttura degli accordi di Schengen," — ha dichiarato Ransdorf.

Ransdorf ha osservato che i finanziamenti di «Frontex», l'agenzia dell'Unione Europea per la sicurezza delle frontiere esterne, dovrebbero essere aumentati. Secondo il politico, non solo l'Italia e la Grecia, ma anche in Paesi, tra cui la Spagna e l'Ungheria, stanno soffrendo a seguito del massiccio afflusso di immigrati.

"L'attuale crisi migratoria in Europa è il risultato diretto della politica americana in Medio Oriente e Nord Africa, ha riferito a "Sputnik" l'altro eurodeputato della Repubblica Ceca Kateřina Konečná.

"Le guerre, le guerre civili, la povertà e la politica dell'Occidente in Medio Oriente e tutto quello che vediamo in questo momento è colpa della NATO e in particolare degli Stati Uniti," — ha detto la Konečná.

Secondo lei, la guerra in Libia e l'insufficiente ricostruzione post-bellica hanno fatto sprofondare il Paese nordafricano nel caos.

"La politica degli Stati Uniti in Medio Oriente e in Nord Africa è fondamentalmente sbagliata, l'Europa deve riconoscerlo ed agire di conseguenza," — ritiene l'eurodeputato.

La Konečná ha osservato che l'impiego dell'esercito per impedire l'ingresso dei migranti nel territorio europeo, come in Repubblica Ceca, sia pericoloso e provocherà un peggioramento della situazione lungo i confini dello Stato.

"L'uso dell'esercito per tali scopi creerà un precedente pericoloso. Abbiamo bisogno di essere più attivi nei Paesi da cui provengono gli immigrati e dove transitano sulla strada verso l'Europa", — ha dichiarato la Konečná.

Tags:
Trattato di Schengen, Politica, migranti, profughi, Società, Immigrazione, Confine, Frontex, Parlamento Europeo, Unione Europea, Kateřina Konečná, Miroslav Ransdorf, Libia, Nord Africa, Medio Oriente, Europa, Repubblica Ceca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik