23:46 13 Dicembre 2018
giornali nel chiosco

Le prime pagine del 20 agosto

© Jeroen Bosman
Mondo
URL abbreviato
0 0 0

Il via libera del Bundestag tedesco al piano di salvataggio per la Grecia, l'incubo Isis e le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, da cui trapelano i timori per nuovi “germi della Terza Guerra Mondiale“ sono i temi del giorno nelle prime pagine dei maggiori quotidiani italiani.

Uno sguardo a tutto campo all'Europa proviene oggi dal Corsera, che titola a centro pagina "Berlino chiude il caso Grecia", senza dimenticare i dissidenti interni alla Cdu/Csu della Merkel e "le incognite su Atene". L'articolo di fondo è firmato da Ernesto Galli della Loggia descrive "L'Europa che Merkel non vuole", cioè quella della politica, contrapposta a quella odierna del dominio economico.

La foto notizia centrale del Corriere è dedicata alla "ferocia dell'Isis" con l'archeologo di Palmira torturato e decapitato. Di spalla "l'allarme e i timori di Mattarella. "Dal terrorismo i germi della Terza guerra mondiale".

Il Sole 24 Ore apre con la l'approvazione di Berlino del "salva-Grecia". Un editoriale di Vittorio Da Rold spiega in centro pagina che i correntisti sono "salvi: il bail-in bancario lo pagano i bond". Nel taglio basso anche il quotidiano economico sceglie la decapitazione dell'archeologo di Palmira, con un titolo dal suono emblematico: "Palmira, l'Isis non può vincere seimila anni di storia".

La Stampa dedica la prima pagina a Khaled Asaad: "Siria, l'ultimo orrore dell'Isis". E Domenico Quirico scrive "È morto per ricordarci che dobbiamo batterci".

La Repubblica, che in centro pagina richiama le preoccupazioni di Mattarella, apre con la politica interna e ciò che rimane del welfare: "Scioperi e contratti, piano del governo per i sindacati. Astensione dal lavoro solo con il 30% dei consensi". Un articolo di fondo di Claudio Titto rivela il retroscena delle polemiche di questi giorni: "E Bagnasco chiamò il Galantino".

Quest'ultimo tema è la notizia principale de Il Fatto Quotidiano che riporta le parole di Monsignor Todisco, vescovo di Menfi: "Papa Francesco ci ha ordinato di sconfessare i politici corrotti". Così "Bergoglio e Galantino danno la linea alla curia italiana su immigrati e governo".

Correlati:

"L'iniziativa di Putin per combattere ISIS ha riscosso ampio consenso in Occidente"
Militanti di ISIS hanno giustiziato il custode del sito archeologico di Palmira
Libia, per Italia e coalizione anti Isis no a soluzione militare
Tags:
migranti, Terrorismo, Papa Francesco, Khaled Asaad, Sergio Mattarella, Angela Merkel, Palmira, Grecia, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik