09:52 21 Gennaio 2018
Roma+ 11°C
Mosca-5°C
    Colonna esercito ucraino nel Donbass

    Vice rappresentante Russia all’OSCE: Kiev sta preparando una provocazione

    © AFP 2018/ SERGEY POLEZHAKA
    Mondo
    URL abbreviato
    1116

    Il vice rappresentante della Russia all’OSCE Andrey Rudenko ha dichiarato che la concentrazione delle armi ucraine lungo la linea di separazione nel Donbass potrebbe essere segno di un’imminente provocazione da parte di Kiev.

    "Siamo profondamente preoccupati dai messaggi della missione di monitoraggio dell'OSCE, che parlano di una brusca intensificazione dei bombardamenti lungo la linea di contatto e di aumento dei casi di violazione del cessate il fuoco", — ha detto Rudenko nel corso di una riunione del Consiglio permanente dell'OSCE.

    Il rappresentante ha rilevato che "secondo le informazioni a noi pervenute, negli ultimi giorni le forze armate dell'Ucraina non solo continuano a concentrare gli armamenti lungo la linea di separazione nel Donbass, ma stanno anche creando dei nuovi centri di comando".

    Nel contempo la linea logistica viene spostata in direzione della linea del fronte. "Si crea l'impressione che Kiev stia preparando una nuova grande provocazione armata nell'Est dell'Ucraina, come aveva già fatto in agosto dell'anno scorso. Le conseguenze di tali passi possono essere imprevedibili", — ha detto Rudenko.    

    Correlati:

    OSCE prende atto del crescente numero di punti caldi nel Donbass
    Testimonianza di un giornalista francese: “nel Donbass la situazione è peggiorata”
    Mosca sorpresa dall’approvazione dei bombardamenti nel Donbass
    Tags:
    Situazione nel Donbass, Vice rappresentante della Russia all'OSCE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik