19:13 08 Dicembre 2019
Mondo

In Repubblica Ceca i militari aiuteranno la polizia nella difesa dei confini di Stato

Mondo
URL abbreviato
0 31
Seguici su

Il presidente Milos Zeman e il capo di stato maggiore della Repubblica Ceca Josef Bečvář ritengono che il ministero della Difesa debba inviare i suoi uomini a guardia dei confini del Paese a seguito del flusso di immigrati clandestini, riferisce l'agenzia ČTK.

Lo scorso weekend il generale Josef Bečvář e il capo di Stato Milos Zeman si erano incontrati nella residenza presidenziale di campagna ed avevano discusso la situazione relativa all'afflusso di clandestini.

Al momento mancano i dettagli specifici in merito alla partecipazione delle forze armate nella protezione dei confini di Stato: così ha commentato l'incontro il portavoce presidenziale Jiri Ovchachek.

"Non sono state definite date precise. Ma sono uniti nel sostenere che l'esercito debba partecipare alla protezione delle frontiere della Repubblica Ceca a seguito dell'immigrazione clandestina", — ha detto Ovchachek.

Secondo il capo di stato maggiore della Repubblica Ceca, 1500 è il numero massimo di soldati che possono essere inviati per adempiere questo compito senza compromettere il normale funzionamento delle strutture militari. In totale l'esercito ceco annovera 21mila persone.

Bečvář ha riferito al presidente che gli esperti militari stanno già conducendo riunioni congiunte con la polizia per garantire che l'esercito possa rispondere in modo flessibile nel caso il governo decida di utilizzare i militari pin soccorso della polizia per la protezione dei confini di Stato.

Tags:
Società, Migranti, Immigrazione, Difesa, Sicurezza, Confine, governo, Esercito, Miloš Zeman, Repubblica Ceca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik