09:29 25 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Nuova esplosione nel centro di Bangkok. Il sospetto, identificato dalle videocamere di sorveglianza sarebbe vicino alle Camicie rosse, che sostenevano il precedente governo.

All'indomani dall'attentato nel centro di Bangkok, un ordigno esplosivo è stato lanciato sotto un ponte ed esploso sott'acqua, senza provocare vittime o danni. Lo riferisce il Bangkok Post. L'esplosione è avvenuta intorno alle 13.20 locali (le 8.20 italiane) sul ponte Sathorn, vicino a un parcheggio riservato ai taxi, ed è rimbalzato innocuo in acqua.

Dopo l'esplosione vicino al santuario Erawan a Bangkok, il 17 agosto, 2015
© AFP 2021 / PORNCHAI KITTIWONGSAKUL

Il molo Sathorn è un terminal per i pendolari che si spostano sui battelli ed è una popolare meta per i turisti di nazionalità cinese.

Ieri una bomba è esplosa nei pressi di un tempio induista, nella zona centrale di Bangkok, facendo almeno 22 morti, fra i quali 4 turisti cinesi, e oltre 120 feriti.

La polizia thailandese è sulle tracce di un uomo sospettato di essere il responsabile dell'attentato di ieri. Il presunto terrorista è stato identificato grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nel luogo dell'attacco. Il capo della polizia nazionale, Somyot Pumpanmuang, ha precisato che il sospetto indossava una camicia gialla e potrebbe essere sia thailandese che uno straniero.

"Aveva con sé uno zaino — ha spiegato — ed era sulla scena al momento dell'incidente. Ma abbiamo bisogno di guardare i filmati prima e dopo per vedere se c'è un link".

"E' il peggior attacco che mai si è avuto in Thailandia". E' quanto ha detto il premier Prayuth Chan-ocha all'indomani dell'attentato. "Abbiamo avuto piccole bombe o disordini, ma questa volta hanno colpito vite di innocenti, vogliono distruggere la nostra economia, il nostro turismo", ha detto ancora Prayuth sottolineando che dalla dinamica dell'attacco è evidente come l'obiettivo fosse quello di provocare il massimo numero di vittime, in una zona affollata di turisti.

Prayuth Chan-ocha, che guidò il golpe del maggio 2014, oggi leader della giunta militare a guida del Paese e attuale primo ministro, in conferenza stampa, ha annunciato che

la polizia sta ricercando un uomo che farebbe parte di un "gruppo che si contrappone" alla giunta e sarebbe "originario del nordest del Paese", roccaforte della Camicie rosse.

Le Camicie rosse sostenevano il precedente governo, estromesso dal potere dopo mesi di manifestazioni nel 2014 e sono considerate vicine alla famiglia dell'ex premier, Thaksin Shinawatra, e alla sorella, Yingluck, deposta il 7 maggio 2014 da una decisione della Corte Costituzionale.

Dopo l'esplosione al centro di Bangkok, Thailandia.
© REUTERS / Athit Perawongmetha
Dopo l'esplosione al centro di Bangkok, Thailandia.

Il generale Prayuth ha oggi anche annunciato di aver effettuato un rimpasto di governo e di aver sottoposto all'anziano e malato re, Bhumibol Adulyadey, considerato nel Paese una sorta di divinità, la lista per ottenere la sua approvazione.

Intanto, i mercati temono ripercussioni dopo l'attentato  che ha colpito il settore del turismo, vitale per l'economia del Paese. Stamane il corso della valuta thailandese, il bath, è scivolato ai minimi da 6 anni e la Borsa di Bangkok perde il 2%, trascinata al ribasso da Airports of Thailand che perde l'8,7% e Central Plaza Hotel che scivola del 13%.

Correlati:

Thailandia pretende ritiro immediato aerei militari USA da Phuket
Tags:
Esplosione, Thailandia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook