04:04 06 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
0 46
Seguici su

A scadenza missione Nato, per un ammodernamento della difesa missilistica. Ma Washington è pronta al ridispiegamento entro una settimana in caso di necessità.

Gli Stati Uniti ritireranno nel prossimo ottobre le batterie di missili antiaerei Patriot installate in Turchia nel quadro della missione Nato in scadenza e che non verrà rinnovata.

"I Patriot saranno riutilizzati dagli Stati Uniti per essere ammodernati, al fine di garantire una difesa costante dalle minacce globali e proteggere gli alleati e i partners degli Usa, tra cui la Turchia", si legge una dichiarazione congiunta rilasciata dai governi turco e statunitense e riportata dal quotidiano Hurriyet.

Washington tuttavia è pronta a ridispiegare su propria iniziativa il sistema di difesa entro una settimana "in caso di necessità". I Patriot — già dispiegati in Turchia nel 1991, durante la prima guerra del Golfo, e nel 2003, nel secondo conflitto iracheno — erano stati installati, da parte di USA, Germania e Paesi Bassi, nell'ottobre del 2012 su richiesta di Ankara, dopo che alcuni razzi provenienti dalla Siria erano caduti in territorio turco uccidendo alcuni civili.

L'annuncio è arrivato l'indomani dell'analoga decisione resa nota dalla Germania. In una dichiarazione diffusa ieri, il ministro della Difesa tedesco, Ursula von der Leyen, ha annunciato che Berlino non rinnoverà il dispiegamento di missili Patriot, in scadenza nel mese di gennaio.

I missili provenienti dai Paesi Bassi hanno invece concluso la loro missione all'inizio di quest'anno e sono stati sostituiti dalla difesa spagnola.

Correlati:

Usa, nei prossimi quattro anni i voli dei droni aumenteranno di circa il 50%
“Campagna militare USA contro ISIS è illegale secondo la prassi della legge americana”
Dagli USA vecchi aerei per contenere la Russia
Tags:
Patriot, NATO, Ursula von der Leyen, Paesi Bassi, Siria, Germania, USA, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook