01:28 06 Dicembre 2019
Russian Foreign Minister Sergei Lavrov, right, during a meeting with Chairman of the Hamas Political Bureau Khaled Mashal in Doha

Medio Oriente, Hamas vola al Cairo per negoziare una tregua a lungo termine con Israele

© Foto : Ministry of Foreign Affairs of the Russian Federation
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

A guidare la delegazione sarà Ismail Haniteh. Oltre all’Egitto previsti incontri in Qatar e Turchia.

Una delegazione di Hamas si sta preparando ad andare in Egitto per negoziare una tregua con Israele. Lo riporta il Jerusalem Post, citando fonti all'interno della Striscia di Gaza. Si tratta di un gruppo di alto livello e l'obiettivo è discutere una tregua a lungo termine tra lo Stato ebraico e il movimento. A guidare la delegazione sarà uno dei leader della formazione, Ismail Haniteh. Oltre all'Egitto, il gruppo visiterà il Qatar e la Turchia.

"Non si sa — sottolinea il quotidiano — se le autorità egiziane abbiano dato ai funzionari di Hamas il permesso di attraversare il valico di Rafah". La delegazione, però, è stata invitata al Cairo a partecipare a un meeting con i vertici dell'intelligence egiziana per "valutare su come raggiungere una tregua a lungo termine".

La scorsa settimana, il capo dell'ufficio politico di Hamas, Khaled Mashaal, aveva preso parte a un incontro a porte chiuse con la leadership turca. Sugli esiti dei colloqui non sono stati pubblicati documenti o rilasciate dichiarazioni.

A giugno del 2014, la formazione che controlla la Striscia di Gaza, ha formato un governo di unità nazionale con il partito moderato Fatah della Cisgiordania, la fazione più ampia in cui sono confluiti gli appartenenti al vecchio Olp ed è riconosciuta da un'ampia maggioranza dei membri dell'Onu come unica rappresentanza palestinese.

Nell'ambito del processo di pace, al momento sospeso, i palestinesi chiedono che siano ristabiliti i confini tra i due stati sovrani in base a quelli esistenti prima della Guerra dei Sei Giorni del 1967, con possibili scambi di territori e puntano a creare la loro nazione in Cisgiordania e a Gaza, con capitale Gerusalemme Est. Israele, invece, rifiuta di tornare alla condizione prima del 1967 e di dividere Gerusalemme, che ha annunciato più volte essere la loro "capitale eterna".

Correlati:

Hamas discute una tregua di 5 anni con Israele
Hamas risponde all'ISIS: arresti nella striscia di Gaza
Medio Oriente, i palestinesi puntano sulla Russia per ritrovare l’unità nazionale
“Russia e Occidente devono risolvere insieme i problemi in Medio Oriente”
Tags:
Visita, tregua, Hamas, Khaled Mashal, Ismail Haniteh, Israele, Cisgiordania, Egitto, Striscia di Gaza, Gerusalemme
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik