Widgets Magazine
17:51 23 Ottobre 2019
Prodotti agroalimentari

Respinti in dogana i prodotti agricoli dei nuovi Paesi sanzionati dalla Russia

© flickr.com / ALDE Communication
Mondo
URL abbreviato
3251
Seguici su

I prodotti alimentari di Albania, Montenegro, Islanda e Liechtenstein, finiti oggetto delle sanzioni di risposta russe, verranno respinti al confine, ha dichiarato oggi il portavoce dell'authority Rosselkhoznadzor Alexey Alekseenko.

Ieri la Russia aveva allargato l'embargo alimentare contro l'Albania, il Montenegro, l'Islanda, il Liechtenstein e l'Ucraina, a cui le misure restrittive verranno applicate non appena entrerà in vigore la parte economica dell'accordo di associazione con la UE.

"Tecnicamente i prodotti dei Paesi sanzionati verranno respinti al confine", — cita Alexeenko il giornale "Rossiyskaya Gazeta".

Il presidente russo Vladimir Putin a fine luglio aveva firmato il decreto sulla distruzione a partire dal 6 agosto dei prodotti sotto embargo finiti illegalmente nel Paese. In seguito il governo aveva approvato le norme e le procedure per distruggere tali prodotti alimentari. Questa misura non si applica alle merci che i cittadini russi portano nel Paese per consumo personale.

Tags:
Economia, Dogana, Agricoltura, Sanzioni, Unione Europea, Liechtenstein, Islanda, Montenegro, Albania, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik