Widgets Magazine
00:44 18 Ottobre 2019
Bandiere Svezia

La polemica sui cerotti “razzisti” svedesi fa litigare Danimarca e Svezia

© AFP 2019 /
Mondo
URL abbreviato
581
Seguici su

"Ancora una volta sono felice di non vivere in Svezia", ha scritto nella sua pagina Facebook il ministro degli Esteri danese Kristian Jensen. Così ha commentato la notizia riportata dal giornale danese “Jyllands-Posten” in merito alla polemica dei cerotti “razzisti” scoppiata in Svezia.

L'aspro dibattito sul colore dei cerotti a seguito del quale le farmacie di stato svedesi sono state accusate di razzismo era nato qualche giorno fa. La deputata Paula Dahlberg aveva detto in diretta su Sveriges Radio di vedere del razzismo nei cerotti di colore bianco venduti, e una delle più grandi catene di farmacie era stata costretta a chiedere scusa e a promettere di trovare un fornitore di cerotti scuri.

Il commento di Kristian Jensen ha indignato molti svedesi. "E' vergognoso che un ministro degli Esteri si esprima così sui soi vicini", ha detto, per esempio il ricercatore dell'Università di Stoccolma Drude Dahlerup. "Dovrebbe chiedere scusa al popolo svedese".

Ma il ministro non ha intenzione di fare retromarcia. In un'intervista con il canale tv danese TV2 ha spiegato le sue parole: "Sono contento di vivere in un Paese dove si discutono cose più importanti del colore dei cerotti."

Il ministro degli Esteri svedese Margot Wallström ha deciso di non commentare le parole del suo collega danese.

Tags:
Razzismo, Società, Paula Dahlberg, Margot Wallström, Kristian Jensen, Danimarca, Svezia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik