Widgets Magazine
07:48 23 Luglio 2019
L`incendio provocato dall'esplosione a Tanjin cinese

Tianjin, Mosca offre assistenza e sostegno alla Cina

© REUTERS /
Mondo
URL abbreviato
0 71

Team di specialisti e aiuti pronti a partire, se Pechino lo riterrà necessario.

La Russia ha offerto assistenza alla Cina, dopo la doppia esplosione a Tianjin che ha causato la morte di decine di persone e il ferimento di molte altre.

"Abbiamo offerto aiuto umanitario e assistenza — ha affermato il ministro per le Emergenze della Federazione, Vladimir Puchkov. — La proposta al momento è in fase di valutazione da parte dei nostri colleghi cinesi".

Nel frattempo, alcuni team di specialisti delle operazioni di salvataggio rimangono in massima allerta, pronti a partire se sarà necessario. L'offerta di aiuto è stata fatta nell'ambito di un accordo bilaterale Mosca-Pechino di cooperazione nelle emergenze.

"Ancora non abbiamo ricevuto richieste — ha aggiunto il ministro —, ma siamo pronti a fornire tutto l'aiuto e il supporto necessario".

L'esplosione è avvenuta in un'area dove sono stoccati prodotti chimici tossici ed è stata causata dall'incendio di alcuni beni infiammabili che si trovavano in un terminal. A seguito della doppia deflagrazione, al momento risultano morte oltre 50 persone e in centinaia sono rimasti feriti. Nell'area sono stati inviati oltre mille vigili del fuoco e specialisti e le operazioni di ricerca e soccorso di possibili superstiti proseguono.

Correlati:

Cina, violenta esplosione a Tanjin: almeno 44 morti
Tags:
Esplosione, Vladinir Puchkov, Russia, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik