03:50 26 Settembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca+ 11°C
    Lanciarazzi Grad dell'esercito ucraino nel Donbass

    Kiev dice no al ritiro delle armi pesanti dalla linea di contatto nel Donbass

    © REUTERS/ Gleb Garanich
    Mondo
    URL abbreviato
    4661125

    Le forze di sicurezza ucraine non ritireranno l'artiglieria pesante dalla linea di contatto nel Donbass a seguito dell'escalation delle tensioni nella zona, ha riferito a RIA Novosti il portavoce dell'amministrazione presidenziale dell'Ucraina Andriy Lysenko.

    Lysenko ha dichiarato che l'artiglieria pesante resta sulle posizioni ucraine e non verrà ritirata: i partner di Kiev sono al corrente di questa decisione, tra cui l'OSCE.

    "Perchè la tensione aumenta, cresce l'intensità del bombardamenti, non cessano i tentativi di contrattacco. E' stato deciso di lasciare in questo periodo le armi pesanti per proteggere i nostri confini," — ha detto Lysenko.

    Il conflitto nel Donbass si è aggravato nella notte del 10 agosto. In un quartiere di Gorlovka e in altri insediamenti sono ripresi i bombardamenti con l'artiglieria, ci sono stati una serie di scontri a fuoco isolati. L'11 agosto i filorussi di Donetsk avevano segnalato che Kiev stava incrementando il numero di soldati e di mezzi militari ai margini della linea di contatto in direzione di Mariupol.

    Tags:
    Accordi di Minsk, Guerra, Bombardamenti, OSCE, esercito ucraino, Andriy Lysenko, Mariupol, Repubblica popolare di Donetsk, Donbass
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik