13:11 23 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 13°C
    NSA spionaggio

    Usa, l’Nsa usava i programmi d’intercettazione per cercare spie iraniane

    © Sputnik. Vitaly Podvitski
    Mondo
    URL abbreviato
    0 10911

    Lo rivela il New York Times, in possesso di una lettera al giudice Bates, allora a capo della Corte per l’Intelligence

    L'Agenzia per la sicurezza nazionale (Nsa) statunitense ha usato i suoi programmi di registrazione delle telefonate e dei tabulati in patria per cercare agenti iraniani e organizzazioni terroristiche. Lo riporta il New York Times.

    Il programma era stato creato dopo gli attacchi dell'11 settembre del 2001. Il quotidiano cita una lettera dell'agosto del 2010 dal dipartimento della Giustizia al giudice federale John Bates, ex presidente della Corte per l'intelligence.

    La missiva contiene informazioni che il governo normalmente redige quando declassifica i documenti tra cui l'autorizzazione completa che la Corte sull'intelligence aveva emesso allora per il programma di sorveglianza, che includeva una lista di nomi e aziende iraniane. La rivelazione arriva a seguito del disgelo delle relazioni tra Teheran e l'Occidente, reso possibile dall'accordo firmato recentemente sul controverso programma nucleare della repubblica sciita.    

    Correlati:

    USA. Bloccate le intercettazioni telefoniche dei cittadini
    Casa bianca: approvare quanto prima legge intercettazioni
    Intercettazioni, Grasso: Mezzo irrinunciabile e da non limitare
    Tags:
    Intercettazioni, 11 settembre, Corte per l'intelligence, NSA, John Bates, Iran, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik