09:28 26 Settembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 11°C
    Le bandiere dell'UE e della Grecia

    Salvataggio Grecia, domani il voto del parlamento di Atene

    © REUTERS/ Yannis Behrakis
    Mondo
    URL abbreviato
    0 4412

    Il testo dell'accordo con i creditori internazionali per il terzo salvataggio ellenico alla prova del parlamento. Pil di Atene del secondo trimestre su: +0,8%.

    È atteso entro domani il voto del parlamento greco sul decreto che fissa i termini dell'accordo raggiunto in queste ultime ore tra creditori internazionali e governo Tsipras per il terzio piano di salvataggio da 86 miliardi di euro.

    Le intenzioni del premier ellenico sono di una sua approvazione in tempi brevissimi, in coincidenza con l'Eurogruppo straordinario previsto per venerdì sera. È sempre più vicina infatti la scadenza del 20 di questo mese, giovedì prossimo, data in cui Atene dovrà rimborsare 3,2 miliardi alla BCE, per i bond in scadenza acquistati in questi anni dall'Eurotower ed il vertice dei ministri economici UE dovrebbe dare domani il via libera allo sblocco dei fondi.

    Nel testo oggetto del voto parlamentare le linee guida del programma di riforme economiche e privatizzazioni della durata complessiva di tre anni.

    L'accordo sottoscritto da rappresentanti di BCE, Fondo monetario internazionale e ESM con le autorità greche permetterà ad Atene di evitare il default e di rimanere nell'area euro ed è il terzo pacchetto di aiuti internazionali dal 2010 ad oggi.

    Intanto segnali incoraggianti arrivano dall'istituto greco di statistica, che ha registrato per l'ultimo trimestre una crescita dello 0,8% del PIL rispetto ai primi tre mesi del 2015. È presto per dire se sia un'inversione di tendenza, ma di certo il dato ha colto impreparati gli analisti che avevano previsto un'ulteriore contrazione dello 0,5%. 

    Correlati:

    Grecia, finalmente tutto bene?
    La Commissione Europea conferma l'accordo tra Grecia e creditori
    Raggiunto l'accordo con i creditori sugli obiettivi di bilancio, alla Grecia vanno 85 mld
    Giuseppe di Taranto: “L’Italia non è la Grecia”
    Tags:
    PIL, Debito della Grecia, Crisi in Grecia, Aiuti alla Grecia, Accordo con la Grecia, ESM, FMI, Fondo Monetario Internazionale, BCE, Eurogruppo, Alexis Tsipras, Grecia, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik