09:31 26 Settembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 11°C
    Il volo M17 partito da Amsterdam e diretto a Kuala Lumpur si è schiantato il 17 luglio 2014 nella zona orientale dell'Ucraina

    Caso MH17, investigatori olandesi esaminano frammenti missile “Buk” trovati nel Donbass

    © Sputnik.
    Mondo
    URL abbreviato
    124102

    Un'equipe internazionale di esperti forensi e specialisti di armi sta esaminando i frammenti trovati in Ucraina orientale che possono appartenere al razzo del sistema di difesa aerea "Buk". Il compito dell'equipe di esperti è determinare se questi frammenti siano legati alla catastrofe del boeing malese di 1 anno fa.

    "Al momento attuale non è possibile concludere che esista un nesso di causalità tra i frammenti rinvenuti e lo schianto del volo MH17", — si legge in un comunicato stampa del Consiglio di Sicurezza olandese.

    Questi rottami, raccolti in precedenza nella parte orientale dell'Ucraina, sono a disposizione dell'equipe criminale e del Consiglio di Sicurezza dei Paesi Bassi.

    Nel testo del comunicato si ricorda che al momento vengono condotte 2 indagini parallele: il pool di investigatori internazionale svolge l'indagine penale, mentre il Consiglio di Sicurezza chiarisce le cause dirette dello schianto del "boeing".

    Secondo quanto previsto, la relazione finale del Consiglio di Sicurezza olandese sarà resa pubblica il prossimo ottobre.

    Tags:
    Giustizia, Missili, Indagine sul Boeing MH17, Tragedia MH17, Consiglio di sicurezza olandese, Olanda, Donbass
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik