01:11 25 Febbraio 2018
Roma+ 9°C
Mosca-14°C
    Militanti di ISIS

    No al sesso con i terroristi, ISIS giustizia 19 donne

    © AFP 2018/ Tauseef Mustafa
    Mondo
    URL abbreviato
    0 03

    I rappresentanti del gruppo fondamentalista dello "Stato Islamico" (ISIS) hanno fucilato 19 ragazze della città irachena di Mosul perché si erano rifiutate di avere rapporti sessuali con i terroristi. Il fenomeno della tratta di essere umani, per lo più ragazze, è una prassi diffusa nelle regioni controllate da ISIS, riporta il Daily Mail.

    Si è saputo dell'uccisione di 19 donne di Mosul tramite il rappresentante ufficiale del Partito Democratico del Kurdistan. Si è saputo che prima della fucilazione, le donne erano state tenute per diverse settimane in prigionia in una delle cantine della città. Le ragazze erano seviziate e minacciate in quanto non accettavano di avere rapporti intimi con gli islamici, anche con la minaccia di fucilazione.

    "Il sesso-terrore" è una pratica comune nei territori controllati dai ribelli di ISIS. Come regola generale sono sottoposte a violenze sessuali le donne delle minoranze etniche e religiose. I funzionari delle Nazioni Unite hanno dichiarato che uno dei principali obiettivi dei loro rappresentanti in Siria e Iraq è porre fine a queste atrocità. Tuttavia verosimilmente sarà molto difficile fino a quando nei territori governati dagli islamici verrà praticata la prassi del commercio degli schiavi.

    Tags:
    Terrorismo, Diritti Umani, Violenza, Donna, Crimine, ISIS, Iraq
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik