Widgets Magazine
19:12 12 Novembre 2019
Il Ministro di Finanze greco Euclid Tsakalotos

Grecia, Tsakalotos: Pronti ad accordo in settimana

© REUTERS / Alkis Konstantinidis
Mondo
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Il successore di Varoufakis ottimista sulla scadenza del 20 agosto nella trattativa con i creditori internazionali per il terzo salvataggio ellenico. Oggi terzo round di colloqui ad Atene su reddito minimo e giustizia. Ancora profondo rosso per i titoli bancari greci.

C'è ottimismo a Bruxelles per la definizione dell'accordo che porterà ai nuovi prestiti da parte dei creditori internazionali di Atene. La scadenza del 20 agosto, giorno in cui la Grecia dovrebbe restituire 3,2 miliardi euro per i bond ellenici detenuti dalla BCE, no sembra più spaventare le istituzioni europee.

"I rapporti che mi giungono suggeriscono un accordo entro questo mese — ha dichiarato Jean Claude Juncker a France Press — preferibilmente prima del 20 agosto".

Così il presidente della Commissione UE a proposito degli incontri in corso di svolgimento ad Atene. Ancora più ottimista è sembrato Euclid Tsakalotos, che ha parlato della fine di questa settimana per raggiungere un esito positivo nella trattativa.

Rappresentanti di FMI, BCE, fondo salva Stati ESM e proprio Commissione UE erano ieri al secondo appuntamento, decisivo per le sorti della ricapitalizzazione degli istituti bancari greci. Proprio su questo tema, fonti governative elleniche hanno fatto sapere alla stampa in queste ore di aver sottoposto ai partner europei la propria proposta sui crediti inesigibili, sia in materia di prestiti commerciali che per i mutui.

La situazione degli istituti greci è infatti al collasso ed una stabilizzazione del sistema bancario appare quanto mai necessaria. Anche oggi, terzo giorno di contrattazioni sulla Borsa di Atene dalla riapertura, titoli bancari in profondo rosso, con vendite ingenti che, nonostante le misure predisposte dal governo per evitare la fuga dei capitali, vanno dal —15% di Eurobank al —29,5% fatto registrare nel corso della mattinata da Alpha Bank ed il —27,5% di Pireus.

Oggi terzo giorno di incontri tra rappresentanti del governo e creditori internazionali, sul tavolo dovrebbero esserci la questione del reddito minimo e le misure in tema di giustizia. 

Correlati:

Grecia, il partito di Tsipras vuole dalla UE nuovo programma di prestiti
Grecia, la Borsa di Atene ancora giù
Grecia, audio Varoufakis: “Avevamo un piano B per tornare alla dracma”
Tags:
Debito, Crisi in Grecia, Borsa di Atene, Eurobank, Commissione Europea, ESM, BCE, FMI, Jean-Claude Juncker, Euclid Tsakalotos, UE, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik